Ivan Ciullo, riaperte le indagini per istigazione al suicidio

Il Tacco aveva pubblicato le foto dei dettagli del corpo di Ivan, da cui emergevano le incongruenze rispetto all’ipotesi di suicidio. La Procura di Lecce riapre le indagini per la terza volta: indagato d’ufficio l’uomo con cui il dj aveva una relazione Si indagherà ancora, per la terza volta, sulla morte di Ivan Ciullo: la Procura di Lecce ha riaperto le indagini, affidando il fascicolo alla pm Maria Vallefuoco. Gli inquirenti cercheranno di far luce sui rapporti con un uomo, un 65enne al quale Ciullo era legato prima di morire.…

Leggi tutto

L’albero di Ivan

Il 21 giugno del 2015 il corpo di Ivan Ciullo viene ritrovato impiccato ad un albero d’ulivo con un cavo del microfono, in località Calìe, ad Acquarica del Capo (Lecce). Le gambe erano piegate, quasi genuflesse, ma il cavo non presentava segni di cedimento e le tracce sul collo erano più simili a quelle da strangolamento. La pm Carmen Ruggiero chiede l’archiviazione per suicidio, i genitori si oppongono chiedendo l’autopsia, mai concessa. Chiedono anche che si ipotizzi il reato di istigazione al suicidio a carico di ignoti, perché non credono…

Leggi tutto