Ulivi e affare xylella

Il Tacco d’Italia, giornale d’inchiesta pugliese, è stato il primo a sollevare il caso xylella, pubblicando nel 2014 un’inchiesta a puntate dal titolo “Xylella, le bufale e i cavalli di Troia” (potete ricostruirne le tappe nei riquadri sottostanti).

L’inchiesta fu ripresa integralmente dal rapporto Eurispes sulle Agromafie di Giancarlo Caselli, che la cita. Il rapporto Eurispes e, indirettamente, le conclusioni di quell’inchiesta del maggio 2014, sono state riprese da tutti i principali quotidiani italiani ed europei.

Nel frattempo Il Tacco d’Italia ha subito un attacco hacker nell’ottobre 2014, che lo ha messo fuori gioco. Ma non ci siamo fermati.

La direttora Marilù Mastrogiovanni ha continuato a scavare su tutto ciò che è seguito al ritrovamento della xylella fastidiosa sugli ulivi del Salento, pubblicando un libro di successo (Xylella Report – Uccidete quella foresta. Attacco agli ulivi secolari del Salento) e un portale web monotematico (www.xylellareport.it)

 

Il documentario a puntate “Xylella report”:

La direttora Marilù Mastrogiovanni ha poi collaborato con Presa diretta

e con Euronews:

 

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding