Ripartenza

Sono mesi che si parla di ripartenza e, alla fine, eccola qua. E’ arrivata. Ma che significa ripartire? Io sono tornata a lavorare, sono tornata a vedere i parenti, gli amici, gli spettacoli, sono tornata a fare tante cose che mi mancavano e che rendono la vita degna di essere vissuta. Ma non sono ripartita. A un certo punto di questo lungo anno, non so più bene quando, mi sono fermata. Sono entrata in stand by e ho vissuto le cose in modo passivo. O almeno, ho dato la priorità…

Leggi tutto

La scelta

“Ciò che non è assolutamente possibile è non scegliere.” JEAN-PAUL SARTRE di Barbara Toma Sebbene costituisca l’elemento fondante della nostra personalità, non abbiamo nessuna voce in capitolo sul contesto in cui ci troviamo a crescere. Non possiamo decidere nulla riguardo le circostanze della vita, possiamo solo scegliere come reagire ad esse. E’ dunque nelle scelte che facciamo che si manifesta la persona che siamo. Crescere nella mia famiglia mi ha reso una persona compassionevole e naturalmente incline a sopportare il peso della vita, che ha un po’ di difficoltà a…

Leggi tutto

Pesach

di Barbara Toma Mentre mi parla mi guarda dritto negli occhi, ha un volto dolce, naturalmente dotato di un espressione simpatica, un po’ bambina, ma in un attimo può trasformarsi in una donna estremamente sensuale. E’ la prima volta che lavoro con lei, era bastato vederla a lezione per sapere che ci saremmo trovate bene, certe cose si sentono a pelle. Dopo tanti anni torno a produrre uno spettacolo tutto mio. Non che ci siano date in vista, con i teatri sempre e ancora chiusi, ma per ripartire con qualcosa…

Leggi tutto

Cura

di Barbara Toma Ho un’auto sempre sporca e trascurata. E’ piccola e facile da parcheggiare, ma forte come una jeep. La adoro. Eppure la trascuro tantissimo. Quante sono le cose a cui teniamo di cui non ci prendiamo cura? Il cervello è un muscolo e come tale va tenuto in allenamento? Sono sicura che se dovessi fare uno di quei test che indicano la tua età cerebrale, ne uscirei ultra ottantenne! Che oltre a leggere poesie e saggi di anatomia somatica e yoga, non faccio molto per alimentare il mio…

Leggi tutto

Respiro

di Barbara Toma   Quanti di noi pensano di vivere solo perché respirano? Per anni sono stata una campionessa di sopravvivenza. Respiravo, continuavo a respirare, e questo era tutto. Respirare Pratica che ci accomuna tutti, azione che segna l’inizio e la fine di ogni vita. Di vitale importanza eppure apparentemente così semplice. ‘E’ facile come respirare’ si dice, già. Respiriamo circa 23 volte più aria di quanto cibo non ingeriamo e almeno 8 volte più di quanto liquido beviamo. Eppure ci accorgiamo di quanto sia importante solo nel momento in…

Leggi tutto

Tre doni e un saluto

Mappa per l’ascolto Dunque, per ascoltare avvicina all’orecchio la conchiglia della mano che ti trasmetta le linee sonore del passato, le morbide voci e quelle ghiacciate, e la colonna audace del futuro, fino alla sabbia lenta del presente, allora prediligi il silenzio che segue la nota e la rende sconosciuta e lesta nello sfuggire ogni via domestica del senso. Accosta all’orecchio il vuoto fecondo della mano, vuoto con vuoto. Ripiega i pensieri fino a riceverle in pieno petto risonante le parole in boccio. Per ascoltare bisogna aver fame e anche…

Leggi tutto

Vietato vivere

VIETATO: andare a teatro, visitare un museo, perdersi in una biblioteca, vedere un film al cinema, ascoltare musica dal vivo, danzare, uscire la sera, fare feste, organizzare un festival di eventi dal vivo, abbracciare un amico, baciare un non congiunto, avvicinarsi troppo, socializzare, andare al luna park, visitare le bancarelle della fiera, manifestare, piangere tutti insieme a un funerale, ritrovarsi in sala d’attesa ad aspettare la nascita del bambino di un’amica, visitare qualcuno in ospedale, organizzare un pigiama party, farsi male e avere bisogno del pronto soccorso, andare a letto…

Leggi tutto

Barbara

IO SONO UNA SELVAGGIA ANIMALESSA DA PALCO e, qualunque cosa accada, tale resto in ogni mia espressione. La scrittura fa parte della mia vita da sempre. Nelle pagine dei miei diari ho saputo trovare rifugio dalle tempeste. Nei miei spettacoli, azioni e movimenti nascono sempre partendo dai miei scritti. Ma scrivere è sempre stato qualcosa di intimo per me. Poi è arrivato un ciclone chiamato Marilù Mastrogiovanni, direttora de Il Tacco d’Italia. Se non fosse stata una sua idea e se non fosse stata così convinta, non avrei mai scritto…

Leggi tutto

Che shopping sia

Il natale è alle porte e l’ultimo DPCM non fa altro che confermare quanto la nostra sia una Repubblica fondata sullo shopping. Si potrà fare compere fino a tardi, ma non si potrà festeggiare il natale in famiglia. I teatri, i centri culturali? Non pervenuti. Inutili. E noi lavoratori dello spettacolo? Si presume che il loro silenzio equivalga a un ennesimo invito a restare fermi. Durante il primo lock down ho raccontato come gli artisti avessero trovato un modo di arrivare al loro pubblico nonostante tutto e avessero regalato musica,…

Leggi tutto

Fermiamo il mondo

E un altro 25 novembre è passato come da manuale. Tutti a spendere una buona parola per le donne e millantare solidarietà con le vittime condannando ogni tipo di violenza (compresa quella che nessuno sembra riconoscere nei restanti 364 giorni dell’anno…). Salvo poi archiviare il caso prima della fine della giornata per rendere omaggio al prematuramente deceduto re del pallone: il grande Maradona. E così la giornata per l’eliminazione della violenza sulle donne è volata via prima del solito e i media si sono affrettati a cancellare i programmi dedicati…

Leggi tutto