“Prima che mi dimentichi”, l’autobiografia dell’artista Roberto Buttazzo. Una storia di anticonformismo e di continua ricerca della libertà.

Roberto Buttazzo, Prima che mi dimentichi. Episodi, incontri e storie nel mio viaggio artistico ( Editrice salentina,2021).Prefazione di Salvatore Luperto, itinerario artistico-bibliografico di Anna Panareo Artista tra i più rinomati e attivi in Puglia, Roberto Buttazzo, pittore, scultore e disegnatore di grande maestria tecnica e di originale efficacia espressiva, in questo libro racconta, in modo gradevole e accattivante, le molteplici esperienze del suo vissuto, dalle lezioni d’arte presso ” il pittore delle stanze”, il suo primo maestro, alle diverse scelte estetiche che lo hanno accompagnato nel corso della sua cinquantennale…

Leggi tutto

Vite di C’era, un libro sulle risorse dell’empatia e sul suo effetto “nepente”

di Antonio Lupo Antonio Romano, giovane  infermiere presso l’Ospedale civile di Casarano, è autore del libro intitolato Vite di C’era, Musicaos, 2020. Gli abbiamo rivolto alcune domande. Nepente, parola di  origini mitologico-letterarie, è il nome dell’infermiere-protagonista, prima regista e poi attore. Che cosa ci può dire a questo proposito ? Nella mitologia greca il nepente risulta essere un farmaco in grado di lenire le sofferenze e il dolore. Etimologicamente si scompone in due parole: ne (non) e pénthos (dolore o pena), appunto non-dolore. Pochi i passi in cui, il richiamo…

Leggi tutto