La storia di Paolo, bimbo di “cristallo”, costretto a vivere col padre maltrattante

Lettera aperta ad uno “psicologo” del consultorio e ad alcune assistenti sociali degli Uffici di Ambito della città di Galatina I nonni raccontano storie, ma ce ne sono alcune che nessun nonno vorrebbe mai leggere perché non sono fiabe della buona notte, ma storie vere, che portano incubi. Ed è proprio per questo che vanno raccontate. Il nonno di Paolo (nome di fantasia), un bimbo di sette anni ha inviato al Tacco una pec. Racconta una storia atroce, quella di una giovane donna, sua figlia, prima vittima di violenza da…

Leggi tutto

Femminicidio Bruna Bovino, condannato a 26 anni Antonio Colamonico

Sentenza arrivata dalla corte di Assise d’Appello di Bari. Uccise la donna strangolandola e accanendosi con le forbici. Poi bruciò il corpo. Ristori alle parti civili Antonio Colamonico è stato condannato a 26 anni e 6 mesi per il femminicidio di Bruna Bovino, massacrata nel 2013 all’interno del locale di estetica dove lavorava, a Mola di Bari. Arriva dopo un iter sofferto la giustizia per Bruna Bovino: Colamonico fu condannato in primo grado e assolto in secondo grado. La Cassazione ha poi annullato la sentenza, rinviando il processo in Appello.…

Leggi tutto

Innovazione per le farmacie con CGM POINT OF CARE al Cosmofarma 2021

La telemedicina di Compugroup Medical approda in farmacia grazie ad una nuova soluzione integrata e completa, su piattaforma proprietaria, sviluppata per la Farmacia dei servizi. BOLOGNA – CompuGroup Medical, una delle principali aziende al mondo nel settore dell’informatica sanitaria, presenta CGM Point of Care in Farmacia, la soluzione di telemedicina certificata dispositivo medico di Classe IIa, ideata per eseguire esami diagnostici complessi ad uno o più pazienti direttamente in farmacia e già predisposta per l’erogazione di tutte quelle prestazioni che caratterizzano la Farmacia dei servizi. Un sistema nato dall’esperienza della business unit di CGM specializza…

Leggi tutto

Mafia, nominata Cavaliera della Repubblica la poliziotta che ha lottato contro la Sacra corona unita

Il capo dello Stato ha conferito l’onorificenza alla commissaria di polizia Rosanna Buffo, originaria di Tricase e residente ad Alessano: dopo un primo periodo in Calabria, è stata destinata a Brindisi e poi a Lecce. Con il suo lavoro ha contribuito a una serie di inchieste che hanno fiaccato la criminalità organizzata: dai blitz alle operazioni patrimoniali. Importante anche il suo impegno accanto alle donne vittime di violenza LECCE – Non più e non solo commissaria. Rosanna Buffo, nata a Tricase e residente ad Alessano (Lecce), è Cavaliera della Repubblica…

Leggi tutto

Life After Oil International Film Festival, a Brindisi la rassegna su ambiente e diritti umani

Il sindaco Riccardo Rossi: <<Siamo protagonisti del dibattito sulla transizione energetica che vedrà la decarbonizzazione della centrale termoelettrica Enel Federico II>>. Maurizio Portaluri, Medicina Democratica: <<Dopo lo studio “Sentieri” sugli effetti dell’inquinamento, c’è stato un calo d’interesse, sarebbe il caso di verificare cosa è successo ad oggi>>. BRINDISI – Life after oil. La vita dopo il petrolio e più in generale dopo le fonti combustibili. I temi ambientali e i diritti umani sono al centro del Life After Oil International Film Festival 2021, la rassegna cinematografica internazionale giunta all’ottava edizione…

Leggi tutto

Scu, l’aspirante pentito: Il ritorno del “pizzo” per lidi balneari e imprese di Brindisi e Mesagne

Dossier7 Fine/L’ASPIRANTE PENTITO. Il collaboratore di giustizia brindisino Andrea Romano ha ultimato i 180 giorni previsti dalla legge per la raccolta delle dichiarazioni durante i quali ha visionato anche 356 fotografie. Il 6 aprile scorso ai pm della Dda ha detto: “Ho appreso direttamente da Francesco Campana che Giovanni Donatiello si era incontrato con Marco e Simone Sperti per le attività che questi doveva avviare ai danni degli stabilimenti della costa e delle imprese” BRINDISI – “Aggiungo di aver appreso direttamente da Francesco Campana che Giovanni Donatiello si era incontrato…

Leggi tutto

Scu, parla l’aspirante pentito Romano: “Il parcheggio dell’ospedale di Brindisi nelle mani dei clan”

Dossier6/L’ASPIRANTE PENTITO. Le ultime confessioni dell’aspirante pentito Andrea Romano ai giudici della Dda di Lecce: “Rodolfo Monteforte è subentrato nella gestione illecita dei posteggi, prima c’era Diadoro “cacafave” e successivamente il genero Francesco Lazzaro, dapprima affiliato ad Antonio Centonze ma poi si affiliò a mio carico nel tentativo di continuare”. E poi: ”Parte dei proventi arrivavano anche a Francesco Campana” BRINDISI – Due ore davanti ai pubblici ministeri della Dda di Lecce per svelare nomi e incassi derivanti dalla gestione dei parcheggi davanti all’ospedale Antonio Perrino di Brindisi. La confessione…

Leggi tutto

Scu e droga: pistolettate e attentati dinamitardi, così si spartivano il business della droga secondo Romano

Dossier5/L’ASPIRANTE PENTITO: Nel corso degli ultimi interrogatori davanti ai pm della Dda di Lecce, l’ergastolano di Brindisi Andrea Romano ha raccontato i retroscena relativi alle liti tra affiliati del suo clan: “In un caso Claidi Tatani picchiò Valter Margherito nella casa circondariale di via Appia perché lo riteneva autore di un ammanco di 200-300 chili di marijuana custodita in una villetta al mare e voleva sparargli una volta uscito”, si legge nei verbali. “Una volta Rodolfo Monteforte diede uno schiaffo al nipote Simone Sperti rimproverandogli che si stava caricando troppo…

Leggi tutto

Scu, il collaboratore Andrea Romano: casa popolare del Comune, summit in un distributore di benzina

DOSSIER4/L’ASPIRANTE PENTITO ANDREA ROMANO Brindisi. Nel verbale del 31 marzo scorso, è leggibile anche la parte in cui l’aspirante pentito racconta ai pm dell’Antimafia di Lecce degli incontri tra Rodolfo Monteforte, Giovanni Donatiello e la moglie di Francesco Campana, Lucia Monteforte: “Tutto questo mi è stato confermato anche dallo stesso Campana e dal mio affiliato Cristian Ferri con il quale mi sentivo telefonicamente” BRINDISI – Andrea Romano, l’aspirante pentito di Brindisi, aveva la disponibilità di una casa popolare assegnata dal Comune e dopo essere finito in carcere per l’omicidio di…

Leggi tutto

SCU, il ruolo delle donne: “Spiccata capacità criminale, prendono decisioni”

DOSSIER3/ L’ASPIRANTE PENTITO ANDREA ROMANO. L’aspirante pentito di Brindisi, Andrea Romano, ha descritto ai pm della Dda di Lecce le figure di Alessandra Di Lauro, moglie di Rodolfo Monteforte, condannata a 10 anni e 8 mesi lo scorso 5 luglio, e Lucia Monteforte, moglie di Francesco Campana: la prima “aveva la gestione del parcheggio dell’ospedale Perrino, ha partecipato a cerimonie di affiliazione e sapeva dell’azione di fuoco ai danni di Enrico Colucci”, l’altra “è reggente del clan familiare, ha chiesto spedizione punitiva nei confronti dell’ex marito e la punizione per…

Leggi tutto