Associazione Santa Cecilia: la rettifica bis

In ottemperanza alla legge sulla stampa 47/48 riceviamo e pubblichiamo la seconda richiesta di rettifica dell’Associazione Santa Cecilia che ha in gestione il bene confiscato alla mafia sito a Casarano in via Vittorio Emanuele.

La prima era arrivata via Facebook.

La seconda, arrivata via raccomandata, è a firma della rappresentante pro tempore dell’associazione Federica Tania Toma e dell’avvocata Alessandra Costa dello studio Costa-Macchitella (Matilde Macchitella è anche assessora al Welfare del Comune di Casarano).

Non abbiamo nulla da aggiungere.

Suggeriamo però allo studio Costa-Macchitella di ripassare la “normativa di riferimento”, perché nessuna legge in Italia impone ai giornali la “rimozione” e la “cancellazione” di pezzi di articoli. Tanto più se veritieri.

M.L.M.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Marilù Mastrogiovanni

Faccio la giornalista d'inchiesta investigativa e spero di non smettere mai. O di smettere in tempo http://www.marilumastrogiovanni.it/chi-sono-2/

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!