Donne e transizione digitale: workshop il 23 marzo a Lecce

Evento al Must dalle 15,30 alle 18, nell’ambito del format Caffè scientifico ideato dal Creis presieduto da Serenella Molendini: “Ci sono ancora barriere culturali, sociali e talvolta ideologiche che rendono difficile l’ingresso e le carriere nei lavori legati alla ricerca scientifica e dell’innovazione”. Partnership Italian Research Staff Association, patrocinio Comune di Lecce, Università del Salento e ITES Olivetti

LECCE – “Donne e transizione digitale”: il ruolo che le donne hanno giocato e continuano ad avere nello switch off che ruota attorno all’impiego e alla diffusione delle tecnologie digitali sarà al centro del workshop che si terrà a Lecce, il prossimo 23 marzo, nella sede del Must, il Museo storico della Città (in via degli Ammirati), dalle 15,30 alle 18.

L’iniziativa è rivolta a docenti, dirigenti e studentesse e rientra nel format “Il Caffé Scientifico delle Donne nella Ricerca e Innovazione”, ideato dal CREIS, il Centro di Ricerca Europea per l’Innovazione sostenibile, presieduto da Serenella Molendini, con l’obiettivo di approfondire le tematiche legate alla presenza delle donne e al loro impegno nei settori della ricerca scientifica e dell’innovazione tecnologica che trainano la società.

“Le percentuali delle donne sono ancora troppo basse rispetto a quelle degli uomini”, sottolinea la presidente del CREIS, Serenella Molendini. “Ci sono ancora barriere culturali, sociali e talvolta ideologiche che rendono difficile l’ingresso e le carriere delle donne nei lavori legati alla ricerca scientifica e dell’innovazione”, prosegue. “Per questo è necessario promuovere la riflessione e il dibattito sul rapporto Donne, Ricerca e Innovazione nella società in continuo cambiamento e sempre più dipendente dalle tecnologie e dalla digital revolution”, spiega. “Il Creis, quindi, ha pensato a occasioni di confronto e riflessioni, riprendendo la tradizione dei caffè letterari nell’epoca dei Lumi nella Francia rivoluzionaria”.

Sono previsti gli interventi della presidente del Consiglio regionale della Puglia, Loredana Capone; dell’assessore alla Cultura, Valorizzazione del patrimonio culturale e alla Pubblica Istruzione del Comune di Lecce, Fabiana Cicirillo; del Rettore dell’Università del Salento, Fabio Pollice e della Consigliera della Provincia di Lecce con delega alla Cultura e alle Pari Opportunità, Paola Povero.

A dialogare con dirigenti, docenti e studentesse, oltre alla presidente del Creis, saranno la docente universitaria dell’UniSalento, Anna Maria Cherubini, delegata alle Politiche di Genere; la ricercatrice del CNR Cristina Mangia, già presidente dell’Associazione Donne e Scienza; la presidente dell’Italian Rsa (Italian Research Staff Association), Gianna Avellis, ricercatrice Leader di InnovaPuglia e componente del W20 Italia e India per il gruppo Digital Empowerment delle Donne; la dirigente dell’Ites Olivetti, Patrizia Colella, esperta STEM (Science, Technologies, Engineering and Mathematics)  e l’ingegnera di Altea Federation, Fabiana De Santis.

L’evento è organizzato in partnership con ItalianRsa, la rete associativa di ricercatori e ricercatrici di cui fanno parte anche università e associazioni come l’Associazione Donne e Scienza, il CREIS, il Museo Muse di Trento e l’Accademia Pugliese delle Scienze, con la collaborazione del Comune di Lecce e dell’Ites Olivetti e il patrocinio dell’Università del Salento.

Nel corso dell’evento saranno distribuite copie dei booklet sui Role Models della Marie Curie e dell’ebook “Transizione digitale e mercati transizionali del lavoro”, messo a disposizione gratuitamente da Creis.

Il tema proposto nell’iniziativa del Caffè Scientifico, “Donne e transizione digitale” è presente nelle Raccomandazioni finali del W20, nella Strategia Europea e in quella Nazionale sulla Parità di Genere, è al centro dell’Agenda di Genere della Regione Puglia ed è il tema prioritario affrontato nei giorni 6-17 marzo 2023 nella Commissione sulla Condizione della Donna dell’ONU a New York: ““Innovazione e cambiamento tecnologico e istruzione nell’era digitale per raggiungere la parità di genere e l’emancipazione di tutte le donne e le ragazze.”

Ad animare l’evento due attrici/improvvisatrici del sodalizio “Leleste”: Eleonora Loche e Stefania Semeraro.

Per informazioni è possibile consultare il sito internet del CREIS www.creiseuropeanresearch.eu oppure la pagina Facebook “CREIS – Centro Ricerca Europea per l’Innovazione Sostenibile” oppure mandare una mail agli indirizzi: [email protected], [email protected]

Leave a Comment