Alternanza scuola-lavoro: scuole e imprese dialogano a Lecce  

Alternanza day 2018 è la giornata annuale dedicata dalla Camera di Commercio di Lecce ai percorsi di alternanza: incontri b2b e premi a studenti e aziende ospitanti, per far crescere i giovani stagisti, ad iniziare dalla provincia. Intervista a Francesco De Giorgio, segretario generale CCIA Lecce

Di Francesca Rizzo

Un modello di riferimento ben preciso, quello nordeuropeo, per rivoluzionare il concetto di alternanza scuola – lavoro “all’italiana” e far vivere ai giovani studenti esperienze davvero significative: Alternanza day 2018 è la seconda giornata dedicata all’incontro diretto tra scuole e imprese con l’intermediazione della Camera di Commercio di Lecce.

Al momento, nella provincia di Lecce sono 567 le aziende iscritte al Registro nazionale per l’Alternanza scuola – lavoro, istituito dal decreto legislativo 219 del 25 novembre 2016: lo stesso decreto che ha dato alle Camere di Commercio il compito di fare da intermediario tra i datori di lavoro e gli studenti tra i 15 e i 18 anni che, come stabilito dalla legge sulla Buona scuola, devono svolgere un percorso formativo (almeno 200 ore per i licei e almeno 400 per gli istituti tecnici) in azienda.

Organizzata da Camera di Commercio di Lecce e SRI – Azienda speciale per i servizi reali alle imprese, con il sostegno di Unioncamere nazionale, Alternanza day 2018 si svolgerà martedì 10 aprile, a partire dalle 10.00.

Il programma è ricco ed ha un approccio fortemente pratico, con incontri in modalità b2b, faccia a faccia, tra enti ospitanti (imprese, associazioni imprenditoriali, enti non profit e pubbliche amministrazioni) e scuole.

Gli organizzatori dell’evento leccese hanno lavorato sulla  base della prima edizione dell’Alternanza day, quella che si è svolta nel 2017, per offrire quest’anno qualcosa di migliore attraverso cui costruire percorsi di alternanza che appassionino i ragazzi e facciano crescere le aziende, e che siano, perché no, replicabili anche in altri territori.

Ne abbiamo parlato con Francesco De Giorgio, segretario generale della Camera di Commercio di Lecce.

// L’INTERVISTA Dottor De Giorgio, come si svolgerà Alternanza Day 2018?

Francesco De Giorgio

Quest’anno abbiamo pensato a un contenuto diverso rispetto a quello della scorsa edizione. Dopo una prima sessione plenaria, dove faremo un po’ il punto della situazione e illustreremo i contenuti dei bandi in corso, si svolgeranno incontri individuali, b2b, tra domanda e offerta di esperienze di alternanza, in modo da facilitare il più possibile l’incontro e la conoscenza tra istituti scolastici, portatori dell’offerta da parte degli studenti, e imprese, mondo del non profit, associazioni di categoria, che devono collocare queste esperienze all’interno del mondo produttivo.

Tra le iniziative previste per incentivare l’alternanza scuola – lavoro ci sono anche premi in denaro, sia per le aziende che per le scuole. Chi può ottenerli?

In questo momento sono attivi tre bandi: uno partito lo scorso anno ma ancora aperto, riservato alle scuole; un premio (che ha valore sia provinciale che nazionale) per le migliori storie di alternanza, rivolto a gruppi di studenti che creano contenuti multimediali sulla base delle loro esperienze in azienda; poi ci sono i voucher che attribuiamo ai soggetti che hanno già accolto nella propria realtà esperienze di alternanza e che le hanno ritenute meritevoli di apprezzamento.

Qual è stata la risposta delle aziende a questo tipo di agevolazioni?

Lo scorso anno sono state circa 30 le imprese che hanno usufruito del voucher. Le domande sono state molte di più, ma non tutte le aziende rispondevano ai requisiti, così è stato utilizzato circa il 50% dell’importo stanziato, che in totale ammontava a 72mila euro. La somma non utilizzata l’anno scorso è stata inserita nella disponibilità di quest’anno, che quindi è un po’ più consistente: 129 mila 400 euro.

// ESPERIENZE DI LEGALITÀ L’alternanza scuola – lavoro può avere anche risvolti etici importanti: uno dei bandi aperti (chiuderà il 18 maggio prossimo) riguarda il riutilizzo, con finalità sociali, dei tanti beni confiscati definitivamente alla mafia. L’iniziativa fa parte di “La gestione e la valorizzazione dei beni e delle aziende confiscate”, progetto promosso da Unioncamere nazionale e Associazione Libera.

Tutti i bandi attivi sono consultabili sul sito della Camera di Commercio di Lecce, nella sezione dedicata.

 

La partecipazione ad Alternanza day 2018 è gratuita, ma occorre registrarsi.

CLICCA QUI PER SCARICARE IL PROGRAMMA

CLICCA QUI PER REGISTRARTI ALL’EVENTO

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Francesca Rizzo

Una laurea in Comunicazione, una specializzazione in Giornalismo e cultura editoriale. Dalla "cucina" (web) del giornale a quella di casa il passo è breve.

Articoli correlati