#NoTap: “Non alzate le mani e filmate”!

Le proteste dei cittadini si fanno social dopo la decisione di proseguire i lavori del gasdotto. La popolazione sceglie il web per dar voce al dissenso

di Valentina Isernia

“Non alzate le mani e filmate” e il web diventa, ancora una volta, strumento di risonanza di una contestazione tesa, decisa: quella dei salentini che non ci stanno a vedere usurpato il proprio territorio per l’attuazione di un progetto che, solo nella prima fase, prevede l’espianto di 230 ulivi per fare spazio a TAP (Trans Adriatic Pipeline), il gasdotto che entro il 2020 dovrà portare. . .

Per leggere l'articolo completo e per consultare l'archivio del Tacco d'Italia devi registrarti. CLICCA QUI

Leave a Comment