Arriva Bibliopride

La giornata nazionale delle biblioteche a Lecce, che non ha una biblioteca comunale. Sarà il momento giusto per chiederla?

//CULTURA IN FESTA// Lecce. Agitatrici di coscienze, producono anche pil. E’ La giornata nazionale delle biblioteche

Si chiama Bibliopride, ed è la giornata nazionale delle biblioteche, che oggi sarà celebrata anche a Lecce. Che una biblioteca comunale non ce l’ha. Quale migliore occasione dunque per ricordarne la necessità e l’importanza? Magari sarà il momento buono perché Lecce2019 ne programmi l’ideazione e la realizzazione. L’iniziativa infatti vuole ricordare ai cittadini e alle istituzioni il valore sociale delle biblioteche, vere e proprie “agitatrici di coscienze”, punti focali per la creazione di società più eque, fondamentali per la crescita culturale, economica e sociale del nostro Paese. Ogni città della Puglia ha un tema differente. A Lecce viene affrontata la tematica della integrazione musei/archivi/biblioteche, per sottolineare le importanti sinergie che è possibile instaurare tra questi tre presìdi culturali ai fini del recupero, valorizzazione, fruizione, comunicazione del patrimonio culturale. Vi sarà anche una campagna itinerante di iniziative e di visite guidate nelle biblioteche del Salento volta a condividere e diffondere la conoscenza di patrimoni e fonti di inestimabile valore. //IL PROGRAMMA A LECCE Biblioteca Provinciale “N. Bernardini” – Ex Convitto Palmieri, piazzetta Carducci – Corte de', ore 17.30: dibattito “Le biblioteche hanno valore sociale: testimonianze istituzionali e del mondo della cultura” che si aprirà con la proiezione di un videomessaggio del giornalista, scrittore e conduttore televisivo Corrado Augias, testimone ufficiale di BiblioPride 2014. A seguire interverranno Paolo Perrone, sindaco di Lecce, Onofrio Introna, presidente Consiglio Regionale della Puglia, Angela Barbanente, vicepresidente e assessore Beni Culturali Regione Puglia. Sono inoltre previste le testimonianze di: Airan Berg, Nuccio Ordine, Cecilia Mangini, Luciano Canfora, Giuliano Volpe, Lino Angiuli, Guido Oldani, Luciana Castellina, Giuliano Montaldo, Costanza Quattriglio, Raffaele Nigro, Edoardo Winspeare, Luigi Mangia, Ada Fiore, Luisa Ruggio, Sergio Blasi, Maurizio Guagnano, Maria Pia Romano, Alberto Colangiulo, Lara Savoia, Tiziana Cazzato, Fabiana Renzo, Eugenio Barba, Franco Ungaro, Pierluigi Mele, Piero Rapanà, Andrea de Simeis, Giovane Orchestra del Salento, e altri esponenti del mondo delle istituzioni, dello spettacolo, delle arti, delle lettere, gruppi di utenti ed esperienze di piccole e curiose biblioteche. Concluderà Enrica Manenti, Presidente dell’associazione Italiana Biblioteche (AIB). A seguire: Letture al «buio»: Luigi Mangia recita, leggendo in Braille, poesie di Vittorio Bodini in occasione del centenario della nascita del poeta. Nobili e porci libri, monologo di e con Michele Santeramo La maldicenza di Temistocle de Vitis – tela teatrale, compagnia Corte dei Miracoli, regia Fabrizio Saccomanno Suoni e voci del Salento per la cultura e le biblioteche: Testimonial speciale per “BiblioPride 2014″: Nandu Popu dei Sud Sound System e altri illustri esponenti del repertorio musicale salentino: Carolina Bubbico, Cesco (Après La Classe), Anna Cinzia Villani, Alessia Tondo, Antonio Castrignanò, Orchestra di via Leuca, Crifiu. //PROGRAMMA A TUGLIE Biblioteca Comunale “F.Gnoni”, in via Risorgimento, 19: “Così vicine, così lontane. Tate, colf e badanti”. La Mostra (con audioguida gratuita) raccoglie una raccolta di testi e materiali per bambini, ragazzi e adulti (storie, romanzi, film, fotografie, manuali) in italiano, o bilingui e plurilingui, sul tema delle collaboratrici domestiche, di oggi e di ieri, a partire dalla figura dell’aiutante e della domestica nella fiaba e nella letteratura per ragazzi. I percorsi di lettura sono articolati in cinque sezioni che riflettono la struttura della Mostra. https://www.facebook.com/biblioteca.tuglie ………………………………………………………………………………………… Ideata e organizzata dall’AIB – Associazione Italiana Biblioteche, la terza edizione del BiblioPride è realizzata con il fondamentale sostegno della Regione Puglia, Giunta Regionale della Puglia – Assessorato ai Beni Culturali e Consiglio Regionale e del Comune di Lecce, la collaborazione della Direzione Generale Sistema Paese del Ministero degli Affari Esteri che ha coinvolto la rete degli Istituti Italiani di Cultura all'estero, e ha ottenuto l’adesione del Presidente della Repubblica, oltre ai seguenti patrocini: Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Ministero dei Beni e delle attività culturali e del Turismo, Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, Provincia di Bari, Provincia di Barletta-Andria-Trani, Provincia di Brindisi, Provincia di Foggia, Provincia di Lecce, Comune di Bari, Comune di Foggia, Comune di Taranto, Università degli studi di Bari Aldo Moro, Università degli studi di Foggia, Università degli studi del Salento, Forum del Libro, UPI, ANCI, Federculture, AIE, ANAI, ICOM Italia, Fondazione Apulia Film Commission.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!