Alessandro Piva dice no allo spot Tap

Bari. Declina l'invito per girare lo spot sulla buona condotta di Tap: 'Non sono informato sui reali impatti ambientali' '

Si può dire no. Dopo le mille polemiche per le sponsorizzazioni alle feste patronali da parte di Tap arriva l'arte a tracciare il confine “etico” di una “condotta” intellettualmente onesta. Ed è, questa sì, una “buona condotta”, esemplare. Lo scrive in un comunicato Alessandro Piva, emergente regista pugliese, che prende le distanze da Tap. “Apprendo da un comunicato stampa del comitato NO TAP di un mio presunto coinvolgimento nella regia di uno spot sul gasdotto, scrive Piva. Tra quelle righe individuo della stima per il lavoro che ho fatto in questi anni in Puglia, e apprezzo molto tale riconoscimento. Tengo a precisare che ho declinato l'invito a firmare uno spot sul tema TAP, avendo pochi elementi sui termini di impatto ambientale della questione. Voglio anche chiarire, senza ipocrisie, di non essere pregiudizialmente ostile all'iniziativa, ma non avendo avuto modo di approfondirla preferisco sottrarmi all'aspra discussione in corso”.

Il regista Alessandro Piva

Leave a Comment