I Borghi più belli del Mediterraneo. A Cisternino

I più belli del mediterraneo. Promotori di pace

Cisternino. In programma dal 16 al 18 ottobre la seconda conferenza internazionale dei Borghi più belli del Mediterraneo

Favorire lo sviluppo del turismo nei piccoli centri abitualmente esclusi dai percorsi tradizionali e creare rapporti di amicizia e fratellanza fra le cittadine dei Paesi mediterranei. È questo l’obiettivo dell’associazione dei borghi più belli d’Italia che ha promosso un progetto per la realizzazione di reti nazionali di piccoli Comuni dell’area mediterranea. Momento di incontro e riflessione sarà la Seconda Conferenza internazionale, in programma dal 16 al 18 ottobre a Cisternino, nel cinema teatro Paolo Grassi. A presentare in Fiera l’evento, il presidente del Consiglio regionale, Onofrio Introna, il presidente della Fiera del Levante, Ugo Patroni Griffi, e il sindaco di Cisternino, Donato Baccaro, coordinatore del progetto. “La Puglia è sempre più conosciuta all’estero – ha detto Introna – e la valorizzazione dei borghi del Mediterraneo diventa il cuore di un progetto di destagionalizzazione di straordinaria potenzialità turistica. Con questa iniziativa – ha aggiunto il presidente del Consiglio regionale – si va oltre le spiagge, in quei piccoli Comuni che non sono musei chiusi ma diffondono sapori e ingredienti essenziali della dieta mediterranea. Questa cultura va promossa con coraggio e offerta a un turismo di massa e non di elite”. Sono particolarmente lieto – ha sottolineato Patroni Griffi – “che per la seconda volta la presentazione alla stampa della Conferenza internazionale per la costituzione di reti dei borghi più belli nel bacino mediterraneo sia stata organizzata in Fiera. I progetti associativi fanno bene al turismo perché migliorano il livello di accoglienza. La Campionaria e i luoghi più suggestivi della Puglia – ha aggiunto – sono uniti da un filo di eccellenza e tradizione. Cisternino, per esempio, è una piccola gemma preservata e amministrata in maniera sapiente: oggi ha una grande offerta turistica con ristoranti e alloggi di pregio”. Baccaro ha ricordato che “l’iniziativa ha ricevuto la medaglia del presidente della Repubblica e il patrocinio del Ministero dello Sviluppo economico. L’associazione dei borghi più belli d’Italia e il Comune, inoltre, hanno siglato un protocollo con l’assessorato regionale al Mediterraneo per sviluppare la cooperazione internazionale in campo culturale. Sono stati avviati contatti con Turchia, Cipro, Creta e Palestina che è pronta a lanciare una rete di borghi e porterà i propri prodotti a Cisternino. In particolare – ha concluso – abbiamo firmato un verbale d’intenti con il sindaco della città palestinese di Zababdeh, Mutie Diebes, per promuovere la bellezza dei territori e la pace”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati