La taranta è viva: evviva la taranta!

//SPECIALE SANTU PAULU// Il ricco calendario di eventi legati all’antico rituale del tarantismo in programma a Galatina per festeggiare i patroni Pietro e Paolo

Ogni anno, il 28 giugno, al calar del sole, la processione dei santi Pietro e paolo apre i festeggiamenti di Galatina ai suoi patroni. Nello stesso giorno, per decenni, i “tarantati” confluivano da tutto il Salento per chiedere o rinnovare la grazia ricevuta. Quelli che un tempo erano riti che univano simbologia sacra e pagana, spesso forti e caratterizzati da sofferenza, oggi sono divenuti una vera e propria festa, in cui il paese ricorda le sue radici e la sua storia. Il Club UNESCO di Galatina ha organizzato, per la tre giorni della festa patronale, un ricco calendario di eventi legati all’antico rituale del tarantismo //PROGRAMMA:”LA TARANTA E’ VIVA: EVVIVA LA TARANTA!” Sabato 28 giugno dalle ore 24.00, fino alla mattina del giorno dopo, in Piazza San Pietro si celebra “LA NOTTE DE SANTU PAOLU” e si attende l’arrivo delle tarantate (che quest’anno arriveranno simbolicamente, varcando le tre PORTE MURARIE di Galatina) con il raduno spontaneo dei tamburellisti e dei musicisti SUONANDO con le RONDE. Domenica 29 giugno La mattina tamburelli, violini, chitarre e organetti continuano le ronde. ore 9,00 : Proiezione su grande schermo (Portone Palazzo TONDI -VIGNOLA adiacente alla Cappella di San Paolo) del film di Gianfranco Mingozzi “La taranta”. ore 10,00: visita guidata alla cappella ed al pozzo di san Paolo ( a cura della Prof.ssa Loredana Viola). Intanto con un percorso a tappe, l’Orchestrina Terapeutica accoglie le tarantate presso le tre PORTE MURARIE di Galatina: si parte alle ore 9,15 da Porta S. Pietro; tappa successiva alle 9,45 a Porta Luce ed ancora alle 10,15 a Porta Cappuccini, da dove le tarantate partiranno per risalire Via Orsini, Via Umberto I e Corso Vittorio Emanuele per arrivare infine alle ore 11,00 in Piazza San Pietro presso la Cappella di S. Paolo, dove avrà luogo la rievocazione storica dell’antico rito del Tarantismo. Con la partecipazione di: Umberto Panico, armonica a bocca, Adriano Piscopello, violino, Angelo Litti, tamburello e voce, Vincenza Magnolo, chitarra e voce, Simona Indraccolo, ballerina ore 17,30: Proiezione su grande schermo (Portone Palazzo TONDI -VIGNOLA adiacente alla Cappella di San Paolo) del film di Gianfranco Mingozzi “La taranta”. ore 18,30: visita guidata alla cappella ed al pozzo di san Paolo ( a cura della Prof.ssa Loredana Viola). Lunedì 30 giugno alle ore 19,30 nel suggestivo Chiostro del Palazzo della Cultura in Piazza Alighieri, Incontro Musicale “ALLE ORIGINI DEL TARANTISMO: IL RITMO ED IL BATTITO DELLA PIZZICA TARANTATA”. (il Tarantismo visto come antica ed al tempo stesso, moderna terapia del disagio personale e collettivo, ovvero la forza ancestrale della iatromusica come cura contemporanea). Con la partecipazione di: Antonella Screti, counselor transpersonale, Vincenza Magnolo, cantrice, Simona Indraccolo, ballerina.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment