Droga a casa sua e della madre. Ai domiciliari

Novoli. I carabinieri sono intervenuti dopo aver tenuto l’uomo sotto osservazione per giorni

NOVOLI – Da qualche giorno era tenuto d’occhio dai carabinieri. Strana la sua presenza in villa comunale, ogni giorno, dalle ore 14 alle 14.30. Ieri, l’ulteriore conferma dei suoi spostamenti ha portato i militari ad intervenire, perquisendolo. I controlli personali su Massimiliano Metrangolo, disoccupato e finora sconosciuto alle forze dell’ordine, non hanno portato ad alcun risultato; ben diverso l’esito dei controlli domiciliari. In una prima abitazione perquisita, intestata direttamente a lui, i carabinieri hanno rinvenuto in un tubo per palline da tennis circa 30 grammi di marijuana. Nella seconda abitazione, intestata all’anziana madre, le maggiori sorprese. Nascoste in una scatola, al riparo da una bacheca di trofei sportivi, vi era una cassetta nella quale erano nascosti 45 dosi di cocaina, 30 grammi di hashish; 80 grammi di marijuana e vario materiale per il confezionamento delle dosi e la somma di circa 7mila euro in contanti. Metrangolo è stato dichiarato in arresto per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e associato in regime di arresti domiciliari presso la propria abitazione su disposizione del magistrato.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment