Europee. Idv: ‘Candidature autorevoli’

Bari. Il segretario regionale del partito Massimo Colia descrive l’Europa “rinnovata” dopo le elezioni

BARI – “Per noi l’Europa è: legalità, ambiente, diritti, equità sociale. Partendo da queste linee guida Italia dei Valori correrà col proprio simbolo alle prossime elezioni europee e proporremo delle candidature autorevoli che possano ben rappresentare le istanze dei pugliesi. Vogliamo un’Europa lontana dalle banche e dall’austerità e che ponga al centro la solidarietà e che possa veramente rappresentare tutti i cittadini”. Il segretario regionale dell’Italia dei valori Puglia, Massimo Colia ha le idee chiare e prepara un ritorno in campo in grande stile del suo partito. “Ci siamo sempre opposti a quelle politiche che hanno bloccato la crescita aggravando le già drammatiche e precarie condizioni degli italiani – dice -. L’Europa non è così lontana da noi ma anzi pensandola vicina potremo anche pensare a come migliorarla rivendendo tutti i parametri imposti e che però, nei fatti, ci hanno indeboliti”. Poi elenca le misure che l’Europa dovrebbe mettere in campo, dal giorno dopo le elezioni, con i tema del lavoro in testa alla lista di priorità: prevedere un contratto collettivo europeo che vada a perequare le condizioni di tutti i lavoratori dell'Unione; equiparare il sistema fiscale dei paesi europei, “perché non è pensabile che un'impresa italiana venga tassata al 43%, mentre un'impresa tedesca al 21%”; puntare su investimenti specifici per rilanciare l'economia italiana, sulla tecnologia, dotando tutte le imprese di banda larga “e permettendo così all'Italia di mettersi al passo con i tempi”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment