Scalo di Surbo. Gabellone: ‘Passare subito all’azione’

Lecce. Il presidente della Provincia accoglie la sfida lanciata dagli imprenditori salentini e si impegna a trovare le strategie per dar seguito alla proposta

LECCE – La proposta lanciata dagli industriali salentini di riaprire al più presto lo scalo merci di Surbo ha un sostenitore: il presidente della provincia di Lecce Antonio Gabellone. Che oggi ha fatto sapere di raccogliere con favore la sfida e la richiesta di Confindustria, “per ri-attivare il nodo commerciale e di trasporto merci di Surbo e togliere dalle secche dell’isolamento il nostro Salento”. “Il nodo di Surbo è consegnato al dimenticatoio – ha commentato Gabellone -, un vero peccato per le potenzialità di una struttura tra le più grandi di Puglia, come potenzialità, tutte per lo più inespresse. Raccolgo con favore questa importante e responsabile proposta, fatta con criterio e progettualità dagli industriali, accanto ai quali la Provincia di Lecce è pronta a schierarsi per chiedere a Ferrovie dello Stato e al Ministero dei Trasporti un immediato coinvolgimento nella gestione dello Scalo Merci di Surbo. Il Salento – ha concluso – cerca un ‘binario’ per far correre il suo futuro: anche questo può essere quello giusto! Per questo la Provincia di Lecce prenderà l'iniziativa di sentire le rappresentanze di categoria degli industriali per approfondire la materia e immediatamente passare all'azione”. Articolo correlato: Gli industriali: ‘Si riapra lo scalo di Surbo'

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!