Barrueco e Beija Flor, sigilli della Guardia costiera

Nardò. Il proprietario è stato denunciato per occupazione abusiva di demanio marittimo per non aver rimosso le strutture mobili dei due locali

NARDO’ – Le strutture amovibili dei due locali erano ancora lì, nonostante la stagione estiva si sia conclusa da tempo. Ecco perché la Guardia costiera ieri ha posto i sigilli a due esercizi turistici di grande richiamo nel periodo estivo, la struttura ricettiva Barrueco e lo stabilimento balneare Beija Flor.

barrueco

La Guardia costiera appone i sigilli Il proprietario è stato denunciato per occupazione abusiva del demanio marittimo e per aver realizzato e mantenuto in sito opere in difformità del permesso a costruire che ne prevedeva la rimozione al termine della stagione balneare.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati