Cultura e partecipazione all’ex Knos

Lecce. Ecco il primo bando per la progettazione partecipata delle attività culturali 2014 al Knos. Manca: ‘la provincia fa cultura con la condivisione’

Lecce. E’ stato presentato a Palazzo Adorno, a Lecce, l’avviso pubblico indetto dalla Provincia di Lecce (Servizio Edlizia e Patrimonio), rivolto ad organismi privati senza fine di lucro, anche non ancora costituiti, per la partecipazione ad attività di coprogettazione e realizzazione di interventi nell’ambito del Programma integrato di rigenerazione urbana “Cantiere Internazionale di Arte, Cultura e Partecipazione presso l’ex Knos di Lecce” (Linea 7.1 del PO FESR 2007/2013). Il progetto da 1 milione di euro, è promosso dalla Provincia di Lecce in partnership con l’Associazione Culturale Sud Est. La vice presidente e assessore alla Cultura della Provincia di Lecce Simona Manca e Michele Bee per le Manifatture Knos hanno illustrato i dettagli del bando, che scade il 31 gennaio 2014, attraverso il quale saranno selezionate le attività culturali che animeranno gli spazi delle Manifatture Knos, in via Vecchi Frigole, per tutto il 2014. La vice presidente Simona Manca ha spiegato: “La Provincia di Lecce, insieme all’associazione Sud Est, è impegnata da moltissimo tempo su questo progetto, con il quale abbiamo già realizzato la ristrutturazione, ormai conclusa, degli spazi delle Knos. D’altra parte tutti conoscono le Manifatture. Knos non sono più solo un luogo fisico. Sono diventate un luogo dell’anima per i leccesi e per i salentini. Qui ogni attività è partecipata, creata, elaborata, vissuta da tutti”. “E’ con questo spirito che la Provincia ha fatto una scelta politica precisa, decidendo di condividere le risorse ancora disponibili per dare l’opportunità alle associazioni e ai cittadini che hanno una buona idea, capace di coinvolgere la comunità, di vederla realizzata. Il nostro è un modo nuovo di fare cultura.”, ha continuato Simona Manca. “Altrettanto precisa e ragionata è stata la scelta di suddividere il fondo disponibile per il bando, pari a 150mila euro, per finanziare 9 progetti da 15mila euro e ben 10 da 1500 euro, perché è vero che ci sono grandi eventi culturali, ma esistono anche piccoli progetti che meritano di concretizzarsi. Questo bando rispecchia un modo nuovo di intendere le attività culturali, per cui sarà premiato chi saprà proporre un’idea forte con cui stimolare la partecipazione e la creatività”, ha concluso la vicepresidente della Provincia di Lecce. Come indicato nell’avviso pubblico, le proposte progettuali devono riguardare i seguenti ambiti d’intervento: rigenerazione culturale e/o sociale, e/o ecologica degli spazi urbani; promozione di proposte artistiche e culturali emergenti; creazione di connessioni materiali ed immateriali tra abitanti, spazi, funzioni. Possono essere presentati due tipi di progetti: il primo potrà avere un contributo massimo ammissibile di 1500 euro, il secondo un contributo massimo ammissibile di 15mila euro. “I progetti devono coinvolgere gli abitanti in modo attivo e non passivo, devono rendere le Manifatture Knos permeabili con il tessuto sociale e urbano”, ha sottolineato in conferenza stampa Michele Bee. I dettagli del bando e il formulario si trovano sul sito istituzionale della Provincia di Lecce all’indirizzo www.provincia.le.it o sul sito delle Manifatture Knos.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!