FI Gallipoli, ‘il comune dà il peggio di se’

Gallipoli. Il locale coordinamento cittadino attacca la maggioranza in comune accusandoli di mettere in ridicolo la città.

Gallipoli. “Interpreti stonati di un’orchestrina in disarmonia su tutto, sindaco e vicesindaco del Comune di Gallipoli hanno dato oggi il peggio di se stessi, rilasciando interviste contrapposte che mettono in ridicolo, ancora una volta, l’immagine della città”. Così li definisce Forza Italia. “Mentre il primo cittadino si lanciava in un’appassionata cavalcata programmatica su quello che avrebbe intenzione di realizzare per la prossima estate – quasi che tutti ci fossimo dimenticati del caos e della “Babele” con cui abbiamo appena archiviato la stagione trascorsa – l’altra, la sua vice, la “Signora in rosso”, “The woman in red”, ha pensato bene di lasciarsi andare, in qualità di assessore al Bilancio, ad un attacco dall’inaudita ferocia contro gli operatori turistici della nostra città considerandoli pubblicamente evasori e responsabili dei mancati introiti che le bucate casse dell’Amministrazione Comunale si attendevano. Insomma, il sindaco parte lancia in resta, come se fosse seduto sulla sua poltrona solo da qualche giorno, solleticando il coinvolgimento degli imprenditori che operano nel turismo e la sua vice li bastona additandoli come furbetti da scovare e da mettere in piazza alla berlina, allineati e coperti… Tutti sappiamo – e l’esperienza presente e passata ce lo insegna – che se Gallipoli è diventata la “Perla della Jonio”, regina indiscussa dell’estate mediterranea, il merito non può essere che degli imprenditori che, investendo di tasca loro, cercano di recuperare il giusto e necessario profitto, battendo e sbattendo a destra e a manca contro tutto e contro tutti. Piuttosto è la politica a languire, è la politica amministrativa ad essere assente dai radar dell’organizzazione turistica che una città come Gallipoli meriterebbe. Poi, quegli stessi amministratori che in estate spariscono quasi non esistessero, si presentano in inverno con il ghigno di Dracula, quasi fossero esattori di Equitalia, pronti a chiedere, ma incapaci a dare. È triste – concludono – che nella “Città Bella” la politica si sia ridotta a così poco, che la politica abbia perso la sua capacità di progettare il futuro, cercando di mettere insieme le varie anime della società ed i vari contributi del tessuto economico. L’agire amministrativo è paragonabile soltanto all’azione del rastrello che cerca di intrappolare tra i suoi denti quanti più introiti possibili. Dell’arte della politica non è rimasto a, solo improvvisazione e pressapochismo, e come avremmo detto qualche anno addietro, giocando nei campetti di periferia, “chi si trova para”… Il futuro è il tempo più importante per una collettività e Gallipoli non merita di vederselo bruciato giorno dopo giorno, sempre di più”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!