Otranto si riprende la Palascia e il castello

//L’INTERVISTA. Una firma ha decretato il passaggio del castello e del faro della Palascia dal demanio al comune di Otranto. Soddisfatti gli idruntini

Di Carla Falcone //L’INTERVISTA. Giovedì è stato siglato l’accordo tra comune di Otranto e Demanio, da qualche giorno la città idruntina ha riavuto il castello aragonese e il faro della Palascia, due dei monumenti simbolo della città, con una cerimonia ufficiale ha accompagnato la firma, con Luciano Cariddi – sindaco di Otranto – visibilmente emozionato per un passaggio così importante. Un passo importante, due importanti monumenti della città passano al comune in via definitiva. Quale è stata la reazione della città quando ha preso la decisione? La Comunità otrantina vive la soddisfazione di essersi appropriata dei due tra i più importanti monumenti cittadini, luoghi anche simbolici ed emblema del nostro territorio, che raccontano molta nostra storia. Da quanto c'era l'idea di acquisirli entrambi? L’idea di poterli acquisire in modo più stabile ce la siamo posta sin dall’insediamento della nostra Amministrazione quando decidemmo di pretendere dall’Agenzia del Demanio che ci venisse applicato il canone ridotto al 10% per la concessione del castello. Contestualmente avanzammo richiesta di concessione diciannovennale, che era il massimo possibile. Per il faro tutto è iniziato con i primi interventi di ristrutturazione che ci hanno consentito di riportarlo alla sua antica funzione, perduta da più di un ventennio e contemporaneamente di tradurlo in un luogo dove ospitare iniziative di approfondimento e divulgative legate alle valenze ambientali del nostro territorio. In termini pratici cosa cambia? Da oggi, con l’acquisizione avvenuta nel patrimonio comunale dei due beni, se ne potrà disporre stabilmente e con maggiore indipendenza per ciò che concerne interventi manutentivi e piani gestionali. Resta fermo l’obbligo derivante dagli accordi siglati di rispettare il programma di valorizzazione presentato e di coadiuvarci con il Ministero delle Attività e i Beni Culturali, essendo i due monumenti vincolati. I primi interventi (o appuntamenti) che il comune potrà effettuare sul castello e faro quali potrebbero essere? Su entrambi gli immobili si è già intervenuti negli anni e si continuerà a farlo, grazie alle risorse finanziarie captate su diverse disponibilità di contributi pubblici. Il Castello Aragonese è attualmente oggetto di lavori di musealizzazione e presto sarà attuato un progetto per il recupero dei sotterranei e un altro per la valorizzazione dei suoi fossati che ci daranno la possibilità di un contenitore culturale dove ospitare molti dei reperti archeologici rinvenuti sulla Città, in modo da raccontare un po’ tutta la storia del nostro territorio. Inoltre, è previsto di allestire alcune sale per mostre ed occasioni varie temporanee ed uno spazio per riprodurre con la tecnica del 3D alcuni dei vani più significativi della Grotta dei cervi. Soprattutto il faro, sarà valorizzato? vista la particolare ubicazione e l'attenzione che sta suscitando in questi ultimi anni? Il faro sarà presto oggetto di lavori di recupero, di arredo e di miglioramento delle condizioni di accessibilità. Infatti, da un po’ di tempo, dopo l’incidente subito con l’incendio di alcuni vani e del quadro elettrico generale, abbiamo dovuto sospendere le attività al suo interno. Ora ci sarà possibile renderlo nuovamente fruibile a quanti vorranno godere dell’offerta di servizi che abbiamo pensato di organizzare nei plessi che lo compongono. In particolare, sarà presente, in collaborazione con l’Università del Salento, l’Osservatorio degli Ecosistemi del Mediterraneo, l’Ecomuseo e il Centro di Educazione Ambientale che gestirà anche un piccolo spazio per gli avventori del faro.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!