Pallanuoto, R.N.T. under 15: due vittorie, 51 gol fatti

Taranto. Buon inizio per gli under 15 della Rari Nantes. Contro il Nadir Putignano il primo tempo si è chiuso per 9 a 0

Taranto. Inizio scoppiettante per la formazione Under 15 della Rari Nantes Taranto. I giovani atleti hanno bissato il successo dell’esordio in campionato contro Aemme Lecce, battendo alla prima giornata in casa la Nadir Putignano con il roboante punteggio di 29-0. LA GARA. Il match si è giocato nella vasca dell’impianto Mediterraneo di Taranto. Dopo il successo in terra salentina, la Rari Nantes è scesa in vasca con l’obiettivo di ripetere prestazione e risultato mostrati sette giorni prima a Poggiardo. E i ragazzi jonici non hanno perso tempo, chiudendo il primo tempo con un perentorio 9-0. Nella ripresa lo staff tecnico ha fatto ruotare i giocatori a disposizione, chiudendo la frazione per 5-0. Il terzo game rispecchia quanto visto fino a quel momento, Putignano è alle corde e si affaccia solo in poche e timide occasioni in zona offensiva. La quarta ripresa si apre come la prima: 9-0 il parziale, 29-0 il risultato totale. Pioggia di gol per la Rari Nantes Taranto Under 15 con il tabellino che ha visto la firma, su tutti, di Andrea Pellegrini, autore di cinque reti. Un gradino più sotto, a quota quattro realizzazioni Francesco Gravina, Matteo Nardelli e Vito Romanazzi (quest’ultimo a segno nel solo primo tempo). Tripletta per Oriano Di Bari, due gol a testa per Mattia Cavallo, Giuseppe Mileti, Cosimo Carabotto e Pietro Menza. Chiude lo score il sigillo di Nicola Durante. Soddisfatto con la consapevolezza di essere ancora all’inizio del campionato. L’allenatore della formazione Under 15 della Rari Nantes Taranto Renato Semeraro commenta l’avvio del torneo: “Abbiamo affrontato due squadre sulla carta abbordabili, l’Aemme Lecce, come noi, ha iniziato questa avventura lo scorso anno ma la nostra squadra si è rivelata superiore in campo. Putignano invece è una new entry e quindi è stata una partita più leggera dal punto di vista tecnico. La Rari Nantes, al di là dei primi due ottimi risultati, è una squadra più forte dello scorso anno ed è proprio questo lo scopo del settore giovanile: creare le fondamenta della pallanuoto e crescere di stagione in stagione. L’obiettivo è costruire l’atleta, preparare i ragazzi man mano alle categorie superiori.”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati