Bellanova e Capone, intervenga il governo sui rifiuti

Lecce. I parlamentari del Pd chiedono che il governo intervenga sull’intricata vicenda dei rifiuti nel Salento.

Lecce. I parlamentari salentini chiedono l’intervento del governo sulla questione rifiuti nel Salento. In particolare lo fatto gli onorevoli Teresa Bellanova e Salvatore Capone. Hanno presentato un’interrogazione parlamentare sulla questione ripercorrendo tutte le tappe della vicenda. Nel testo dell’interrogazione si legge tutta la vicenda, partendo dalle rivelazioni del pentito della Camorra a quelle del salentino Galati, fino all’apertura dei un’inchiesta da parte della procura di Lecce. Capone e Bellanova ribadiscono: “La mole di dati e materiali è talmente ampia e circostanziata da rendere automatico un intervento del Governo. D’altra parte, se si sovrappongono i dati presenti in tutti i Rapporti delle Commissioni parlamentari con quanto presente in altri documenti, anche sanitari, ugualmente istituzionali e pubblici, il quadro che ne emerge è agghiacciante, incluse le connivenze che evidentemente hanno reso possibile l’agire indisturbato di mafie locali, criminalità, imprese, gestori delle discariche, proprietari dei terreni in cui avveniva lo sversamento dei rifiuti. E’ urgente che su tutto questo si faccia chiarezza, e che ai cittadini vengano date risposte limpide e in equivoche”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!