Enduro, al via la nuova stagione

Lecce. Si parte dal crossodromo di Corigliano d’Otranto per la prima prova di Enduro Classic Acsi Puglia.

Lecce. E’ tutto pronto per il via ufficiale della nuova stagione enduro ACSI PUGLIA 2013-2014: domenica prossima, 17 novembre, al crossodromo “La Cava” di Corigliano d’Otranto (LE), parte il campionato Enduro Classic ACSI Puglia, organizzato in cinque prove, con chiusura il 9 marzo 2014, da Puglia Enduro e X Driver. Sono tre le classi previste nel regolamento del trofeo: Classe Enduro, Classe Mini (8-14 anni) e Classe Cross. Il percorso per la prima tappa è lungo 10 km per 5 giri, con 6 prove Speciali, verifiche sportive dalle ore 8 alle 9.30 e partenza alle 10. “Si tratta di un tracciato di gara semplice – spiega il Direttore di gara, Carlo Imparato – per rendere la competizione più corta e accessibile a tutti, ma nello stesso tempo abbiamo previsto una prova speciale impegnativa, della durata di quasi cinque minuti, che può essere accattivante anche per i più esperti”. La partecipazione è aperta ai Tesserati Acsi con Licenza Competitor valida per l'anno sportivo 2013/2014 il cui costo è di € 40.00 per il rinnovo e di € 60.00 per i nuovi tesserati. Per conseguire la Licenza Competitor è obbligatorio il Certificato Medico per attività agonistica e, per i minori, anche l'atto di assenso dei genitori di cui uno deve essere obbligatoriamente tesserato Acsi. Le iscrizioni possono essere effettuate esclusivamente online attraverso l'apposita sezione del sito www.pugliaenduro.it, dove sono pubblicate anche tutte le informazioni sull’iscrizione e sulle singole gare. Sarà possibile iscriversi alla prova d’apertura fino alle ore 12 di sabato 16 novembre. “Un altro pezzo di sport si aggiunge alla realtà sportiva, già variegata e ricca, del Salento – ha dichiarato il Delegato provinciale del CONI di Lecce, Antonio Pascali –. Il Motociclismo fuoristrada è uno sport duro, difficile, ma altamente spettacolare e sotto alcuni aspetti educativo, che spazia tra i giovanissimi e gli over. Puglia Enduro ha dato nuova linfa alla promozione di questa disciplina e, quindi, dello sport più in generale”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati