22 arresti. Appalti truccati nella Asl di Brindisi

Brindisi. 23 arresti per turbativa d’asta, frode, corruzione e falso in atti pubblici. Bufera sulla Asl brindisina, nei guai imprenditori e dipendenti.

Brindisi. Nei guai sono finiti in 23. L’accusa delle fiamme gialle brindisine è di aver truccato gli appalti e ‘aggiustato’ le procedure amministrative così da favorire qualcuno durante le gare d’appalto della Asl di Brindisi. La Guardia di finanza e i carabinieri del Nas di Taranto hanno eseguito 23 ordinanze di custodia cautelare, uno dei dei destinatari è deceduto, a carico di dipendenti della Asl e imprenditori. Le ipotesi di reato contestate sono a vario titolo l’associazione per delinquere, turbativa d’asta, falso in atti pubblici, corruzione, frode in pubbliche forniture, violazione del segreto d’ufficio. L’ordinanza cautelare si fonda sulle risultanze di un’indagine svolta da Fiamme Gialle di Brindisi e dal Nas dei carabinieri di Taranto con il coordinamento della procura di Brindisi.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati