Gabellone, con Nocco è nata una stella

Lecce. Entusiasta il presidente della Provincia dopo l’ennesima grande vittoria del pilota tavianese nel campionato Superstok.

Lecce. “Siamo certi: è nata una stella!” A dirlo è il presidente della Provincia Antonio Gabellone dopo l’ennesima vittoria di Alessandro Nocco nel campionato Superstock classe 600. “Un ragazzo semplice quanto talentuoso, Alessandro Nocco, un 16enne salentino come tanti dei nostri figli, partito dalla sua Taviano per centrare il 2° posto Europeo nella classifica finale del Campionato Superstock classe 600”. “Con Alessandro – riprende – idealmente si laurea ViceCampione d’Europa anche il nostro marchio “Salento d’Amare”, che ha accompagnato il pilota salentino in tutte le corse del campionato. Il 3° posto da incorniciare nell’ultimo week-end spagnolo ad Jerez è solo la base per ripartire nella prossima stagione sportiva con l’ambizione di essere il più giovane vincitore di un campionato europeo di motori nella sua categoria. Già il titolo di ViceCampione d’Europa, conseguito quest’anno, rappresenta un record, per la giovane età di Alessandro, il cui talento e entusiasmo, unito ad una famiglia eccezionale e ricca di valori sani, l’ho notato sin da subito al momento stesso in cui l’ho conosciuto. A poco meno di un anno da allora Alessandro si è messo all’attenzione di tutti i tecnici per la sua bravura, ha raccolto 3 vittorie in 3 Gran Premi, in 3 luoghi che sono il tempio dei motori (Imola, Italia, Silverstone, Inghilterra, Magny-Cours, Francia), costruendo le basi per le vittorie del domani! L’auspicio è – conclude – che la Provincia di Lecce ed il marchio “Salento d’Amare” possano continuare a portargli fortuna”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!