Il Tar sblocca la cantierizzazione della 275

Lecce. I giudici di palazzo Rubichi hanno dato ragione alla ditta aggiudicataria dell’appalto

Lecce. Statale 275 si va verso la cantierizzazione, il Tar ha sbloccato l’appalto. Nella sentenza di ieri i giudici di palazzo Rubichi (Presidente Cavallari, Relatore Esposito), resa nota dallo studio legale Sticchi Damiani – è stato ribadito che l’esecuzione dell’appalto potrà essere proseguita dal gruppo d’imprese aggiudicataria della gara, capeggiato dal Consorzio di costruttori C.C.C.”. La diatriba legale era nata per iniziativa del Raggruppamento tra le imprese Matarrese e Coedisal, le quali avevano chiesto di “ottenere l’aggiudicazione dell’appalto e di subentrare nel contratto nel frattempo stipulato dal Raggruppamento aggiudicatario con Anas, sostenendo che le i gruppi imprenditoriali classificatisi ai primi tre posti avrebbero dovuto essere tutti esclusi dalla procedura”. “La tesi delle imprese ricorrenti, rappresentate in giudizio dagli Avv.ti Quinto e Morrone – si legge nella sentenza – sono state tuttavia disattese dal TAR di Lecce, il quale ha invece accolto le ragioni del Raggruppamento aggiudicatario, rappresentato dagli Avv.ti Ernesto Sticchi Damiani e Angelo Piazza, in parte rigettando e in parte dichiarando inammissibile il ricorso. Per effetto della sentenza, dunque, risulta ormai imminente la cantierizzazione dell’opera, tenuto conto che le imprese aggiudicatarie hanno ormai consegnato già nel luglio scorso la progettazione esecutiva, anch’essa affidata nell’ambito dello stesso appalto”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!