Il gotha del biliardo italiano a Gallipoli

Gallipoli. Nella cittadina ionica dal 19 al 27 ottobre si terrà, infatti, la 1° Prova B.T.P. valida per il 15° Campionato Italiano Professionisti 2013/2014

Gallipoli. Per gli amanti del biliardo l’appuntamento è dal 19 al 27 ottobre prossimi a Gallipoli. Si terrà, infatti, la 1° Prova B.T.P. valida per il 15° Campionato Italiano Professionisti 2013/2014 organizzata da FIBIS Sezione Stecca e New Project in collaborazione con Caroli Hotels e il patrocinio di Regione Puglia, Città di Gallipoli e Provincia di Lecce. Rai Sport garantirà la copertura televisiva dell’evento, in particolare nelle giornate del 26 e del 27 ottobre. Sede degli incontri sarà l’Ecoresort Le Sirenè sulla Litoranea Gallipoli-Santa Maria di Leuca. Il gotha del Biliardo italiano si sfiderà, dunque, nella Città Bella. Tanti i nomi di assoluto rilievo come quelli dei campioni Carlo Cifalà, Nestor Osvaldo Gomez, Crocefisso Maggio oltre ad Andrea Quarta e Rossano Rossetti, finalisti nell’ultima edizione. “Una prova BTP – spiega Presidente Provinciale della FIBIS Lecce Antonio De Riccardis –rappresenta la massima espressione agonistica nella disciplina del biliardo e quindi ospitare tale evento è sicuramente una fortuna per il biliardo salentino perché si potrà ammirare da vicino i campioni del Biliardo. Il Salento è diventato una realtà nel Biliardo nazionale. La nostra piccola provincia in tutto il Centrosud Italia è seconda di poco solo a Napoli che ha un bacino d’utenza immenso e superiamo altre province come Bari, Roma, Pescara, Palermo e così via. Anche se i tesserati Fibis sono 250 circa, i giocatori di biliardo nel leccese sono oltre duemila. Una manifestazione di questo tipo – aggiunge – richiede importanti sacrifici economici ed organizzativi. E’ indispensabile curare minuziosamente tutti i particolari e questo significa molto impegno a partire da diversi prima dell’evento”. La Gara Nazionale è valevole anche come qualificazione per i Professionisti e varrà come classifica per i campionati italiani. Prevede minimo 256 giocatori di tutte le categorie. Gli incontri si disputeranno al meglio delle 5 partite ai 60 punti.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!