Filosofia e non solo

Lecce. Si terrà nel Salento a partire dal prossimo 14 ottobre il Festival della Filosofia, manifestazione che vedrà quasi 2000 liceali presenti

Lecce. La filosofia trova casa a Lecce. L’edizione 2013 del progetto del Festival della Filosofia e del Salento, nato in Campania nel 2009, negli antichi scavi di Velia nel Cilento, si svolgerà dal 14 al 20 ottobre a Lecce, Otranto e Corigliano. Quasi 2000 liceali si riverseranno nei luoghi dell’approdo, il Salento appunto, per parlare di Filosofia, ma non solo, accanto al “logos” anche il pratico. Infatti ci saranno diversi laboratori tra i quali: laboratori della carta pesta, di Pizzica, di lotta greca, di teatro e filosofia, di suono e filosofia, di cinema e filosofia, di filosofia e pittura, di filosofia e fotografia. “Siamo orgogliosi ed entusiasti di accogliere per la prima volta nel nostro territorio il Festival della Filosofia in Magna Grecia, perché con questa originale iniziativa offriamo a migliaia di studenti provenienti da tutta Italia, oltre a quelli salentini, l’opportunità di vivere un’esperienza formativa unica nel suo genere e di conoscere al tempo stesso, con una prospettiva del tutto nuova, il nostro patrimonio artistico e culturale”. E’ quanto afferma la vice presidente della Provincia di Lecce con delega alla Cultura Simona Manca, intervenuta alla conferenza stampa di presentazione del Festival della Filosofia in Magna Grecia, svoltasi al MUST, Museo storico di Lecce. “D’altra parte, conclude, un progetto dedicato alla riscoperta del pensiero filosofico non poteva non trovare il suo approdo “naturale” nel Salento”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!