Tre giorni di mobilitazione per l’Udu

Lecce. Nelle Scuole e Università salentine si discuterà, da oggi fino al 3 ottobre, sul diritto allo studio e trasporti

Lecce. Link-Udu Lecce hanno indetto tre giorni mobilitazione su diritto allo studio e trasporti in Puglia. Gli studenti
 delle scuole e delle Università pugliesi lanciano, a partire da oggi, tre giorni di mobilitazione
su diritto allo studio, edilizia scolastica e trasporti quest’ultimo nell’occhio del ciclone per gli svariati ritardi e disservizi delle ultime settimane. Nelle scuole sarà trattato il tema dell'edilizia scolastica,
 mentre nelle università verrà toccato il tema del finanziamento delle borse di
studio.

“Non c'è più tempo” dicono i ragazzi della Rete della Conoscenza Puglia 
(LINK e UDS) e chiedono alle istituzioni cittadine e regionali di 
intervenire rapidamente per rendere il sistema formativo più facilmente 
accessibile. “I problemi reali delle studentesse e degli studenti sembrano messi in 
secondo piano rispetto ad un dibattito politico e istituzionale fissato
 sugli “strategismi”- afferma Francesco Pagliarulo, Coordinatore della Rete
 della Conoscenza Puglia- gli studenti e le studentesse non possono più
 aspettare: chiediamo che la regione dia risposte chiare rispetto al
 finanziamento delle borse di studio per gli studenti universitari, per 
cancellare definitivamente il fenomeno degli studenti idonei non 
beneficiari”. Il 12 ottobre saranno a Roma alla manifestazione
nazionale dal tema: “Costituzione la via maestra”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!