Il cinema e il teatro si studia alla “Talìa”

Aperte le iscrizioni nella scuola di arte drammatica nelle sue tre sedi di Brindisi, Lecce e Bari

Brindisi. La Scuola d’arte drammatica della Puglia “Talìa” apre le sue iscrizioni. Da quest’anno potrà vantare la collaborazione del Teatro Pubblico Pugliese, ampliando così l’offerta formativa. Infatti, oltre ai corsi di primo e secondo livello sia di teatro che cinema nella sede principale di Brindisi, ci sarà anche un corso avanzato di musical a Lecce e un corso avanzato sul teatro del Novecento a Bari. Sui siti www.motumus.it e www.scuolatalia.it è possibile conoscere tutti i dettagli e le modalità di iscrizione. Il corso di Musical sarà realizzato a Lecce con la collaborazione Asesi, Compagnia Temenos Recinti Teatrali, Cooperativa in-disciplinati, si terrà da ottobre a maggio, tra i docenti: Vittorio Matteucci, Frollo in Notre-Dame de Paris di Riccardo Cocciante. Mentre a Bari, presso il Nuovo Teatro Abeliano, prenderà il via un corso biennale di recitazione. La novità di quest’anno è la collaborazione con il Gruppo Abeliano, che garantirà ai corsisti un approccio con il pubblico del teatro. Nella sede centrale di Brindisi si terranno due corsi distinti di recitazione cinematografica e teatrale con diversi livelli di apprendimento. Da sottolineare che la Scuola ha ottenuto il riconoscimento dei titoli finali da parte del MIUR e il patrocinio del Consorzio Teatrale Pubblico Pugliese, così da essere tra le realtà più importanti della Puglia.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!