Salvemini: “Il Palafiere è stato un intervento sbagliato”

“L’area di Piazza Palio, scrive il l’esponente di Lecce Bene Comune, è in un clamoroso ritardo”

Lecce. L'idea è di una Città Privata su spazio pubblico. A denunciarlo è Carlo Salvemini riferendosi alla questione di Piazza Palio a Lecce, scrive Salvemini: “l'area di Piazzo Palio è ancora inibita all'uso pubblico, e nonostante l'applicazione delle penalità per il clamoroso ritardo accumulato, è tutto pronto per inaugurare a ottobre la prossima fiera, per la soddisfazione del concessionario. Per quello dei cittadini non è ancora tempo”. Nei giorni scorsi intervenendo sull'argomento l'assessore ai LL.PP Messuti si espresse così continua: “Salvemini è incappato in un autogol: gli suggerisco di approfondire l’autentico significato e i reali obiettivi del project financing, classico esempio efficace ed efficiente di iniziativa privata e imprenditoriale”. “Quello del PalaFiere, dice il leader di Lecce Bene Comune, è stato un intervento sbagliato, andato in tutt'altra direzione: una convenzione troppo sbilanciata verso gli interessi del concessionario, di durata trentennale, con inadeguati ritorni per la città; un progetto slegato dal contesto urbanistico”. “Per avere idea, conclude, di quanto approssimativa e sconclusionata sia stata la progettazione di quello spazio basti dire che la ragione dell'ultima proroga accordata era legata ad un una proposta di variante (bocciata) presentata da Lecce Fiere srl finalizzata alla realizzazione di un ristorante all'interno dell'area”.

Leave a Comment