Picchiato e derubato, brutta avventura per Omero Molendini Macchitella

Ieri mattina un esponente del Pdl di Cellino San Marco è stato affiancato da tre uomini poi picchiato e derubato. Indagano i carabinieri di Campi

Cellino San Marco. Omero Molendini Macchitella, 56 anni di Cellino San Marco, direttore di banca a Lizzanello nonché esponente del Pdl, è stato affiancato da due individui e pestato. Un vero e proprio raid punitivo avvenuto alle 7,30 di ieri mattina. La vittima si stava recando al lavoro, a Lizzanello, quando all'altezza di Squinzano, sulla provinciale, è stato affiancato e speronato da una Fiat Doblò con a bordo tre uomini. L’uomo è stato costretto a fermarsi sul ciglio della strada e fatto scendere dall'auto sotto la minaccia di una pistola. I tre poi hanno picchiato il malcapitato con un bastone. Uno dei rapinatori è salito sul fuoristrada del consigliere e si è dato alla fuga, a ruota gli altri due complici a bordo della Fiat Doblò. Secondo i Carabinieri di Campi, i tre si sono fermati poco più avanti incendiando la macchina rubata al consigliere ed anche la pistola utilizzata. Le indagini sono state affidate ai carabinieri diretti dal maggiore Nicola Fasciano, dopo si è scoperto che la pistola utilizzata era giocattolo. La vittima è stata portata al Perrino di Brindisi per accertamenti.

Leave a Comment