La prevenzione comincia a tavola

Dieta mediterranea e prevenzione tumori, alla Fiera del Levante una conferenza su alimentazione e stili di vita con un occhio di riguardo alle produzioni pugliesi

Bari. La dieta mediterranea è un vero e proprio stile di vita, tipico delle aree del bacino del Mediterraneo ma esportabile ovunque, caratterizzato da un regime alimentare sano ed equilibrato. Uno dei suoi punti di forza è la qualità delle materie prime, che la rende un prezioso alleato nella prevenzione e cura di molte patologie. “Alimentazione e prevenzione con la qualità delle produzioni tipiche dell’agricoltura pugliese” è stato proprio il tema di un convegno svoltosi alla Fiera del Levante e organizzato dalla Confederazione Italiana Agricoltori Puglia “Garantire la sicurezza dei cibi e la loro qualità, continuando a produrre prodotti sani, è fondamentale per mantenere gli standard qualitativi dell’agricoltura pugliese” ha affermato Giuseppe Politi, presidente nazionale della CIA, che ha proseguito “I produttori hanno l’obbligo di mantenere la biodiversità, nonostante la crisi porti il consumatore ad acquistare alimenti più commerciali preferendoli, talvolta, a quelli di qualità. Le ricerche mediche – ha concluso – dimostrano come mangiare sano produca effetti benefici sulla salute e sul benessere psicofisico”. “Il nostro scopo – ha detto Antonio Barile, presidente della Cia Puglia – è valorizzare i prodotti agricoli sotto l’aspetto della nutraceutica, un valore aggiunto per la nostra produzione che può contare su alimenti promossi a pieni voti nella dieta mediterranea, come l’olio”. “E’ stato scientificamente dimostrato che il 35% dei tumori nasce a tavola” – ha dichiarato Antonio Moschetta, Direttore Scientifico dell’Istituto Tumori “Giovanni Paolo II di Bari” che ha proseguito spiegando come osservare un regime di alimentazione controllato, assieme alle cure tradizionali come la chemio e la chirurgia, diventi fondamentale per ottenere la completa guarigione del paziente. “Conoscere gli alimenti – ha concluso il prof. Moschetta – e imparare a cucinarli e conservarli nel modo giusto, salva almeno un terzo dei pazienti malati di tumore”. “La dieta mediterranea è uno stile di vita” è anche lo slogan di Filippo Anelli, Presidente dell’Ordine dei Medici della Provincia di Bari che ha osservato come “proprio prescrivendo l’osservanza di questo stile di vita e di alimentazione, il medico è in grado di controllare e spesso curare alcune patologie.I nostri prodotti, infatti – ha concluso – sono talmente genuini che incidono in maniera significativa sulla salute.”

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!