Football Americano: appassionati in crescita

Brindisi. Al 1° Adriatic Bowl vince lo sport e la solidarietà. I Salento Dragons scesi in campo con le pettorine ADMO – Associazione Donatori Midollo Osseo

Cielo nero e forte temporale al mattino non promettevano a di buono per la giornata, ma nel pomeriggio, al ritorno del sereno, presso lo stadio Fanuzzi di Brindisi ha avuto inizio il 1° Adriatic Bowl, il torneo amichevole di football americano organizzato dall’associazione sportiva Salento Dragons, in occasione della ricorrenza del 2° Memorial Davide Cozzoli, compagno di squadra scomparso prematuramente due anni fa. I primi a scendere in campo le formazioni under 13 di flag football dei Salento Dragons contro gli Express Napoli. Risultato finale 6-32 e grande soddisfazione da parte di tutti i team nel veder giocare baby atleti dagli otto anni in su. È stata poi la volta delle formazioni under 15 Flag dei Salento Dragons contro i Mad Bulls Barletta, finale 6-6. Anche il flag football ha regalato al pubblico sugli spalti momenti di vero divertimento all’insegna di uno sport sano e dagli alti valori educativi, e per tutte le età. In serata l’atmosfera ha iniziato a surriscaldarsi lasciando spazio al football tackle Under 13 Dragons contro Express Napoli terminata con il risultato di 6-27 e ad un match che passerà alla storia nell’album dei ricordi dei Dragons, che ha segnato l’esordio della formazione delle femminile delle Vibrie, scese in campo al fianco dei Dragons Under 18 a sfidare la formazione Express Napoli + Express Ladies. Vince la formazione partenopea 20-0. Bello lo spettacolo in campo, a dimostrazione che con impegno, sacrificio e un pizzico di coraggio questo bellissimo sport non è più un tabù per “l’altra metà del cielo”. A metà serata arrivano in campo le Dragonettes, la neonata squadra di cheerleaders dei Salento Dragons, le baby cheers dai sette ai dodici anni hanno entusiasmato il pubblico con volteggi e acrobazie. E dulcis in fundo l’evento più atteso della serata, il triangolare senior tra Salento Dragons, Mad Bulls Barletta e Highlanders&friends, questi ultimi formati da atleti provenienti da Highlanders Catanzaro, Napoli Express, Islanders Venezia, Pescara Crabs, Cosenza Sauk Wolves e Cowboys Selvazzano. Nel primo match i Salento Dragons hanno battuto i Mad Bulls 20-7, conquistando e vincendo la finale contro gli Highlanders 18-6. Nella finale secondo e terzo posto vincono i Mad Bulls Barletta 6- 0 contro gli Highlanders. Il Team dei Salento Dragons è sceso in campo con le pettorine ADMO – Associazione Donatori Midollo Osseo per sensibilizzare pubblico ed atleti sull’importanza della donazione di midollo osseo per sconfiggere le leucemie. Il football americano è sempre uno sport che unisce e fortifica anima e corpo. Grande merito ai Dragons che, in poco tempo e con poche risorse, sono riusciti ad organizzare uno spettacolo all’insegna dello sport sano e della solidarietà e di grande prestigio per tutto il Territorio.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!