Quale sanità per i cittadini?

Brindisi. E' intervenuta anche Paola Ciannamea, oggetto ieri di gravi minacce, alla conferenza organizzata da Si Democrazia. Ecco il resoconto della serata

A margine del Convegno di ieri sulla Sanità a Brindisi, riceviamo a pubblichiamo le note di Roberto Fusco di SI Democrazia. In apertura la platea ha manifestato al Direttore Generale della ASL Dott.ssa Ciannamea, la solidarietà incondizionata per le gravi minacce ricevute. Il convegno ha fissato tre precisi impegni della d.ssa Ciannamea: 1) ad assicurare che l’Ospedale Perrino non venga declassato, affinchè resti e diventi sempre di più l’Ospedale di Eccellenza della Provincia; 2) ad attivare un servizio pubblico di pediatria h24, da attivare soprattutto nel fine settimana; 3) a valutare la possibilità di istituire Punti di Primo Intervento nei vari quartieri (quelli che io chiamo poliambulatori di quartiere), per un servizio di maggiore assistenza ai cittadini, che faccia anche da filtro al Pronto Soccorso dell’ospedale di Brindisi, evitando l’intasamento del pronto Soccorso e riservando il Pronto Soccorso per i casi più gravi; 4) a valutare le possibilità di recupero del vecchio Ospedale di Summa da destinarsi a Cittadella della Salute ed a luogo per le lunghe degenze (anziani, ecc); 5) ad assicurare un accorciamento dei tempi delle liste di attesa; 6) a dare attuazione al REGOLAMENTO Regionale del 30.6.2009 n.13 prevedente l’organizzazione del Dipartimento di prevenzione quale macrostruttura necessaria in seno ad ogni singola ASL tenuto conto anche degli insediamenti industriali insalubri esistenti nella città di Brindisi; 7) alla realizzazione di una copertura o tunnel che dia riparo a coloro che nelle giornate invernali si recano in Ospedale per sé o per visite ai propri parenti od amici. Il bilancio della serata è stato ampiamente positivo. A nome dell’intera Associazione di Si Democrazia devo quindi ringraziare di cuore i relatori: – il Dott. Quarta, per l’appassionato intervento con il quale ha dimostrato non solo il suo essere vicino al paziente, ma anche la sua conoscenza dei problemi della sanità e la possibilità per i medici, anche in situazioni di tagli alla spesa pubblica, di mantenere un reparto pubblico di eccellenza, riconosciuto tale in tutta Italia; – alla Dott.ssa Ciannamea, non solo per gli impegni assunti, ma anche per averci consentito di comprendere i problemi della sanità a Brindisi e nella provincia di Brindisi, e le soluzioni che intende percorrere e per il cui raggiungimento necessita dell’aiuto di tutti, forze politiche, sociali, associazioni, ecc.; – alla Dott.ssa Di Bella per l’intervento puntuale e preciso con il quale ha esposto le iniziative che sono state assunte per perseguire l’accorciamento delle liste di attesa. Un grazie ai Consiglieri Regionali presenti, Maurizio Friolo (PDL) e Giovanni Epifani (PD), che hanno assicurato il loro sostegno alle dette iniziative, assicurando un impegno comune, al di là di ogni divisione politica. Un grazie al Presidente della STP, avv. Rosario Almiento, pure presente, al quale è stato richeisto di assicurare collegamenti più efficienti con l’Ospedale Perrino. Un grazie al Sindaco Michele Emiliano, che ha voluto essere presente per esprimere il proprio sostegno alla Dott.ssa Ciannamea, vittima nei giorni scorsi di gravi minacce, ribadendo che il dialogo ed il confronto civile, democratico, sereno, senza demonizzazione della controparte, è l’unico strumento possibile per la reale soluzione dei problemi della gente. Un grazie a tutte le Associazioni intervenute che hanno assicurato il loro sostegno e la volontà di agire in rete comune per la soluzione dei problemi della gente: Corpo Volontarie della Croce Rossa, ACLI, BRIN AIL, Caritas, Unesco, ADMO, ANT, Associazione Caponnetto ed altre presenti in sala. Grazie a tutti coloro che sono intervenuti (Dott. Mario Criscuolo, Dott. Giuseppe Tramacera, Dott. Francesco D’Aprile; Dott. Tommaso Gioia, Prof. Maria Carrozzo; Dott. Antonio Albanese; Dott. Franca Sergio). 20 giugno 2013 Il movimento “Si Democrazia” presieduto dall'avv. Roberto Fusco, ha organizzato una conferenza dal tema “Brindisi, quale Sanità per i cittadini?” che si terrà il 20 giugno alle ore 18,30 nella Sala Conferenze del Museo provinciale “F. Ribezzo” sita in Piazza Duomo. L'iniziativa nasce con l'intento di sollecitare l’ASL alla erogazione di servizi quali i poliambulatori di quartiere, la Cittadella della Saluta, l’assistenza sanitaria H24; ossia tutti quei servizi che, nonostante le esigenze di contenimento della spesa pubblica, restanpo più che maio essenziali per il cittadino, a maggior ragione in momenti di crisi quale quello attuale. I relatori sono: Dott. Gianni Quarta, già Direttore U.O.C. Ematologia Dott.ssa Paola Ciannamea, Direttore Generale ASL BR Dott.ssa Graziella Di Bella, Direttore Sanitario ASL BR Moderatore dell’incontro sarà l’Avv. Roberto Fusco, Presidente Associazione Si democrazia La conferenza è orientata all'analisi dei problemi concreti della Sanità ed anche delle piccole iniziative che si possono assumere per migliorare anche di poco l’assistenza sanitaria ai cittadini. Non si parlerà dunque di massimi sistemi, né di spending review, né di nomine di Direttori generali o di critiche al sistema, per le quali occorrerebbe probabilmente una conferenza di mesi. Quella di poggi sarà la prima uscita pubblica di Paola Ciannamea dopo le minacce di cui è stata oggetto ieri, con l'invio di una busta con tre proiettili all'interno.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!