Amministrative 2013, Gabellone: vittoria netta del centrodestra

Lecce. Il presidente della Provincia commenta i risultati elettorali

LECCE – Anche se, come accade ormai da diversi anni, quelle che si sono appena concluse sono state le Amministrative delle liste civiche, è impossibile, a scrutini ormai conclusi, non commentare il risultato elettorale dal punto di vista dello scontro destra-sinistra. E, secondo il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, coordinatore provinciale del Pdl, questo si sarebbe concluso con una netta, anzi assoluta, vittoria del centrodestra sull’orientamento opposto. “Gli amministratori del centrodestra confermano la loro competenza, il buon governo delle nostre coalizioni, il radicamento elettorale nelle nostre comunità”, ha commentato Gabellone appena appresi i risultati nei 12 Comuni salentini chiamati al rinnovo del Consiglio. “Il dato delle Amministrative 2013 – ha detto – è un successo netto, importante, un segno delle capacità di buon governo del centrodestra che si consolida in tutte le realtà chiamate al voto di questo week-end. Si può guardare con fiducia estrema al prossimo futuro – ha continuato il presidente di Palazzo dei Celestini -; tante amministrazioni avranno guida solida e stabile, all'insegna di importanti esponenti del centrodestra alcuni dei quali sono cresciuti e hanno maturato la loro già importante capacità di ben amministrare nella ‘palestra’ dell'Amministrazione provinciale e del Consiglio, che ancora una volta ‘regala’ i suoi uomini migliori e le sue individualità politiche più spiccate al governo dei territori. E' un segno di fiducia – ha concluso Gabellone -, anche per l'Amministrazione provinciale a guida del centrodestra, che in questi anni, in tutti i test elettorali amministrativi, ha visto solo crescere e consolidarsi il già importante consenso ottenuto presso i salentini. Ora andiamo avanti con fiducia e ottimismo”. Articolo correlato: Amministrative, 12 nuovi sindaci nel Salento

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment