Agricoltura. Nardoni: ‘Il segreto? La qualità’

Bari. Il Festival dell’innovazione oggi ha proposto un focus sulle politiche regionali in tema di sviluppo rurale

BARI – Quanto è attiva la ricerca agricola in Puglia e quali sono le sfide dell’innovazione in vista della prossima programmazione dei fondi comunitari 2014–2020? Sono state queste domande il focus di uno dei momenti di riflessione offerti oggi dal Festival dell’Innovazione, la manifestazione che si è aperta ieri nel centro storico di Bari. Al centro del dibattito, il lavoro svolto dall’assessorato regionale alle Risorse agroalimentari, finalizzato ad acquisire la domanda di ricerca da parte delle imprese e dei territori. Il sistema agricoltura, a differenza di altri comparti, ha conosciuto negli ultimi tempi una nuova vitalità. Resta cruciale, tuttavia, il nodo relativo alle poche risorse disponibili a causa dei vincoli posti dal patto di stabilità che limitano le politiche di sviluppo per il trasferimento della conoscenza. “Se l’innovazione è il segreto del successo del nostro comparto – ha dichiarato Fabrizio Nardoni, assessore regionale alle Risorse Agroalimentari – migliorare la qualità dei prodotti resta la vera sfida per essere competitivi sul mercato. Il mondo della ricerca in agricoltura è particolarmente stimolato dai nuovi regolamenti comunitari, in vista della riprogrammazione delle politiche di sviluppo”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!