Antonio Maggio, nuovo videoclip a Lecce

Lecce. Il cantautore salentino testimonial di “Salento d’Amare” invita i fan a partecipare alle scene girate nel Politeama Greco

LECCE – Il videoclip del nuovo singolo di Antonio Maggio, il trionfatore salentino di Sanremo Giovani, sarà girato dove tutto ha avuto inizio: Lecce. Le riprese, a cura della casa di produzione cinematografica di Tuglie Glamour Studio, si svolgeranno oggi presso il Teatro Politeama Greco di Lecce – Teatro di Tradizione dalle ore 16:00 alle ore 19.30. Glamour Studio, oltre ad avvalersi dell’aiuto della compagnia teatrale “La Calandra” e di altri attori professionisti del territorio, in accordo con il cantautore salentino, ha aperto la partecipazione a tutti i fan di Antonio, per dare modo a tutte le persone che lo seguono di essere coinvolte nella sua ultima avventura. Si cercano comparse maggiorenni, con un abbigliamento sobrio adatto a un vero concerto a teatro. Per intervenire alle riprese, basta compilare la scheda di partecipazione che si trova al seguente indirizzo: www.rustyrecords.it/castingam “Sono felicissimo di girare il videoclip del mio prossimo singolo nel mio Salento, a casa mia e con una squadra che ha condiviso con me i momenti passati, motivo in più che mi ha spinto in questa direzione” – commenta Antonio Maggio –. Il regista Fabio Perrone e tutto lo staff di Glamour Studio sono degli amici prima ancora che dei professionisti del settore, amici con cui abbiamo iniziato un percorso insieme due anni fa e che, con ‘Mi servirebbe sapere’, ha portato al momento 3 milioni di visualizzazioni su youtube. Ringrazio poi di vero cuore il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone per la disponibilità e la stima dimostrate e per avermi onorato nello scegliermi come giovane artista simbolo per il progetto ‘Salento d'Amare’. Un grazie particolare va anche alla proprietà dello storico Teatro di tradizione Politeama di Lecce, per ospitarci nella sua meravigliosa cornice. Colgo l'occasione per ricordare che per le riprese avremo bisogno di 1.000 comparse-pubblico per riempire il teatro, ci sarà da divertirsi”.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!