Carmelo Bene, ok al museo

Otranto. Il progetto prevede la ricostruzione di alcuni volumi e la ristrutturazione dei vani dell’ex Convento dei Cappuccini che ospiteranno l'allestimento

OTRANTO – La memoria di Carmelo Bene resterà per sempre. E’stato infatti ammesso a finanziamento regionale il progetto presentato dal Comune per la realizzazione del museo Carmelo Bene. Dalla Regione arriveranno 755.700 euro a valere sui fondi Por per il sistema museale; il Comune finanzierà la restante quota di 107.300 euro. A questo punto sarà possibile completare la ricostruzione di alcuni volumi e la ristrutturazione dei vani esistenti dell’ex Convento dei Cappuccini. Ciò consentirà finalmente di poter destinare una struttura museale alla vita e alle opere del maestro Carmelo Bene. “Credo fosse un atto dovuto da parte della nostra città – ha dichiarato il sindaco Luciano Cariddi – ma anche una utilissima opportunità per consentire la divulgazione e la valorizzazione di quella che è stata l’esperienza artistica di Carmelo Bene. Mi auguro che l’intervento si possa realizzare rapidamente in modo da poter riallacciare quei rapporti istituzionali con gli altri enti, con la collaborazione sempre garantita dalle eredi del maestro, affinché questo museo possa presto prendere vita e ospitare quanti, appassionati e giovani interessati, vogliano sviluppare nuove idee richiamandosi e recuperando gli insegnamenti di Bene”. Articoli correlati: Carmelo Bene. Vendola risponde all'appello Casa Bene in vendita. Manifestazioni per dire di no

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!