Gli Aedo salutano al nemico

Esce per l’etichetta Ululati (Lupo editore), 'Saluto al nemico' il nuovo lavoro degli Aedo

Teatro Canzone. Molto più che interessante, è addirittura intrigante il nuovo lavoro degli Aedo, esce per l’etichetta Ululati (Lupo editore) e si chiama: “Saluto al nemico”. L'album si apre con 'Acqua' e si chiude con 'Penelope', come se nell'andirivieni delle onde, nel tessere e disfare una tela ci sia un’ attesa di qualcosa di positivo: l'arrivo anche solo di una immagine benigna. Tra il brano di apertura e quello di chiusura troviamo ‘Le orecchie del Re’ e ‘La pancia del mostro’ Dalle sonorità a volte rarefatte a volte forsennate come gli stati d'animo di una società in travaglio. Belli i testi con sfumature agrodolci e un mix di stili ben amalgamati in un’alchimia musicale che dalla ballad giunge a brani intersecati da un' etnicità mai banale. “Un disco – dichiara Oliviero Malaspina – che fa pensare, sognare, viaggiare, sperare attraverso le splendide voci dei cantanti” Nato nell’agosto del 2010, il progetto AEDO delinea un percorso lirico che si nutre delle radici del suono piegando il canto popolare alla riproduzione della natura. Dalla ricerca e riconsiderazione di antichi miti fino a giungere a testi di natura contemporanea, lo spettacolo proposto restituisce un ricercato immaginario arcaico che si distingue in contesti molto diversi dimostrando di possedere quella natura poliedrica tipica del Teatro Canzone.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!