30 kg di marijuana nascosti tra gli scogli

Andrano. La scoperta dei carabinieri impegnati in servizi di vigilanza anti-immigrazione. La droga era suddivisa in 20 panetti

ANDRANO – Venti panetti di marijuana, quasi 30 kg di stupefacente, abbandonati sugli scogli. Lì li hanno trovati, in località “Porticciolo” del Comune di Andrano, i carabinieri di Spongano. L’importante recupero è avvenuto durante un controllo anti-immigrazione clandestina della costa. Nel corso della perlustrazione i militari avevano il compito di controllare i punti di possibile sbarco e pernottamento di migranti. La ricognizione è stata svolta da tutte le stazioni della Compagnia carabinieri di Tricase lungo le coste che vanno da Castro fino a Torre San Giovanni. Nella marina di Andrano, ed in particolare in località “Porticciolo”, l’attenzione dei militari è stata attirata da un involucro di plastica bianca nascosto tra gli scogli. Avvicinatisi per verificare di che cosa si trattasse, i carabinieri hanno notato che il pacchetto non era il solo ma ve ne erano altri 19, adagiati tra gli scogli in due differenti cumuli, per un peso complessivo di poco inferiore ai 30 kg. Subito sono partite le analisi per stabilire a chi fosse destinata la droga, ma al momento non hanno portato ad alcun risultato. Le indagini finalizzate ad individuare mittenti, trasportatori e destinatari della marijuana proseguono sotto la direzione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lecce.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!