Rampino: ‘Meglio il porta a porta delle bufale per posta'

Lecce. Il coordinatore della segreteria provinciale del Partito democratico commenta lo “sprint finale” della campagna elettorale

LECCE – Più porta a porta e meno lettere nella cassetta della posta. E’ la scelta di campagna elettorale compiuta dal Partito democratico, così come la illustra il coordinatore della segreteria provinciale Alfonso Rampino. Una campagna svolta, dice, “come se fossimo tutti candidati”. “In queste ultime ore di campagna elettorale – aggiunge Rampino – il Pd lancia lo sprint finale sul territorio per chiudere, così come l’ha avviata, questa campagna elettorale: con la partecipazione e il coinvolgimento degli elettori. Per questo motivo in questi giorni migliaia di volontari sono impegnati in un serrato porta a porta, in un lavoro capillare, casa dopo casa, per convincere gli elettori salentini che è arrivato il momento di voltare pagina, di restituire un senso collettivo alla parola politica, di ridare al paese un governo degno della serietà con la quale va gestita l’uscita dalla crisi. Se non ora quando”? “In questi giorni anche i salentini stanno ricevendo le bufale per posta – continua -, noi preferiamo metterci la faccia e andare di persona ad incontrare gli elettori per ascoltare le loro critiche, per condividere le loro sofferenze e per costruire insieme le proposte che possano riportare il nostro territorio e il Mezzogiorno al centro dell’azione di governo”.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!