Fugge dalla comunità e ne danneggia un’altra. Arrestato

Tricase. L’uomo è ritornato in una struttura presso la quale era stato ospitato, rompendo i vetri delle finestre e pretendendo di entrare con la forza

TRICASE – Risponde di evasione e danneggiamento Vincenzo D’Ambrosio, il 27enne arrestato ieri dai carabinieri di Specchia. Intorno alle 17:00 di ieri la centrale operativa della Compagnia di carabinieri di Tricase ha ricevuto una richiesta d’intervento da parte della responsabile di una struttura di accoglienza tricasina la quale riferiva che un uomo, già ospite del centro, aveva danneggiato alcune finestre nel tentativo di entrarvi con la forza. Motivo: pretendeva dei chiarimenti dai dipendenti del centro. Terrorizzati, i lavoratori si sono barricati all’interno dell’edificio ed hanno chiamato i carabinieri. Quando i militari sono arrivati sul posto, l’uomo era già scappato. Ma la fuga non è durata a lungo, perché dopo circa mezz’ora una pattuglia della Stazione di Specchia l’ha individuato all’interno della stazione ferroviaria di Tricase. Il 27enne non aveva documenti con sé ma è stato riconosciuto subito: era proprio Vincenzo D’Ambrosio e si sarebbe dovuto trovare all’interno di una struttura di accoglienza del brindisino dalla quale, su ordine del giudice, non avrebbe potuto allontanarsi. D’Ambrosio è stato tratto in arresto e su disposizione della pm Donatina Buffelli, è stato condotto presso il carcere di Borgo San Nicola.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!