Confartigianato, due nuove categorie contro l’abusivismo

Lecce. Nascono “Acconciatori” ed “Estetiste”. Così l’associazione difende le imprese

LECCE – Nascono due nuove categorie nel sistema Confartigianato Imprese Lecce. Si tratta di “Acconciatori” ed “Estetiste”. Entrambe si propongono di “promuovere e sviluppare la coscienza organizzativa degli associati, per la difesa dei rispettivi interessi professionali; sollecitare e risolvere i problemi che colpiscono le imprese che operano in questi settori; promuovere le attività delle rispettive categorie, in tutte le sue forme, fornendo anche attività di studio e formazione; organizzare qualsiasi iniziativa che consenta lo sviluppo delle rispettive categorie”. L’obiettivo alla base della creazione delle due nuove categorie è arginare l’abusivismo in due settori molti esposti a questo rischio. Confartigianato cerca di porvi rimedio, confrontandosi con gli enti pubblici e privati e sostenendo le imprese nel loro percorso di crescita culturale, professionale ed economica. Il consiglio direttivo degli “Acconciatori” è composto dal presidente Luigi Marsini, dal vicepresidente Raffaele Stasi, dai consiglieri Silvia Ruggeri, Maria Sergi, Antonio Vizzino, Antonio Esposito e Giovanni Stefano. La categoria delle “Estetiste” è rappresentata dalla presidente Annunziata Iurlaro, dalla vicepresidente Antonella Tundo, dalle consigliere Irene Sicuro e Nadia Tozzoli.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Info sull'autore

Avatar

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!