Studentato-Ecotekne, 20 posti solo andata

Monteroni. Il servizio di trasporto per la residenza universitaria Lopez y Royo di Monteroni è diventato insostenibile.

MONTERONI – La situazione è “insostenibile”. Così la definiscono gli studenti costretti a farci i conti, ovvero gli studenti della residenza universitaria Lopez y Royo di Monteroni. La “situazione” di cui parlano riguarda il servizio di trasporto verso il complesso di Ecotekne, “tuttora inadeguato”, dicono. Il servizio, finanziato dal Comune di Monteroni, ha subito durante lo scorso anno numerose sospensioni, motivate dal sindaco con l’insufficienza di fondi. In mancanza del servizio bus navetta, gli studenti riferiscono di essere stati costretti ad utilizzare le linee Stp, “piuttosto inaffidabili”. All’insolvenza del Comune avrebbe sopperito, già da luglio scorso e a più riprese, l’Adisu Puglia, offrendo una soluzione temporanea al problema fintantoché non fosse stato ripristinato il servizio, in maniera duratura, da parte del Comune. Nell’incontro, avvenuto il 28 settembre dello scorso anno, il sindaco stesso si impegnò a garantire il servizio per l’intero anno accademico, dopo aver analizzato insieme agli studenti le corse e le fermate strettamente necessarie per assicurare il massimo rendimento del servizio e risparmiare sul costo, compartecipando alle spese con l’Adisu. Così ad ottobre è partito un servizio di quattro corse giornaliere, a fronte delle sei originarie, cofinanziato da Comune e Adisu. Ma – denunciano gli studenti – nei mesi di novembre e dicembre, il Comune ha ricominciato a disinteressarsi del servizio, che è stato garantito dall’Adisu soltanto. “Oggi la situazione sembra a dir poco inverosimile: dopo le proteste degli studenti, il Comune ha acconsentito ad istituire una sola corsa giornaliera, di andata. Il bus navetta dispone di soli venti posti, a fronte dei 70 studenti residenti nella Casa. Di conseguenza, solo 20 fortunati possono raggiungere Ecotekne, senza che sia garantito loro il ritorno. Per ritornare sono costretti ad utilizzare la linea Stp che da sempre presenta numerosi problemi, come orari non rispettati, fermate scarsamente segnalate e inappropriate (stazione di servizio sulla s.s. Lecce-Arnesano). Soltanto ieri, data l'intollerabilità della situazione denunciata dagli studenti, è stata istituita una corsa di ritorno. L’intero servizio bus navetta, comunque, è assicurato per altri 15 giorni, dopo di che si sarà punto e a capo”. Gli studenti hanno quindi scritto al sindaco una lettera di protesta e si dicono tutti pronti a presentare domanda di trasferimento dallo studentato di Monteroni alle strutture di Lecce. Domani, i rappresentanti della Casa incontreranno il direttore generale dell’Adisu Puglia, per discutere della situazione.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!