Qualità della vita. Puglia in coda alla classifica italiana

La ricerca de Il Sole 24 Ore: province pugliesi in “zona retrocessione”. Taranto ultima in Italia. Lecce poco meglio: 91esima su 107

La qualità della vita in Puglia? Da ultimi della classe. E’ questo il responso della ricerca condotta dal quotidiano economico Il Sole 24 Ore sulla vivibilità della province italiane. Lo studio, arrivato quest’anno alla sua 23esima edizione, riporta un risultato impietoso per tutte le province pugliesi, che si collocano tutte agli ultimi posti della classifica. Ultimo posto in assoluto per la provincia di Taranto: l’ultima, in Italia, per qualità della vita. Nell’anno dell’emergenza Ilva, il capoluogo ionico si è classificato al gradino numero 107 (al primo, c’è Bolzano, che guadagna un posto sul podio in quanto l’anno scorso era in seconda posizione). Ma alle altre province pugliesi non va molto meglio. Risalendo la classifica a partire dall’ultima posizione, Brindisi è al 104esimo posto, Foggia al 101esimo, Bari al 100esimo. Leggermente meglio la provincia di Lecce, che tuttavia ha poco da festeggiare, dal momento che si piazza in posizione 91, scendendo di sei gradini rispetto all’anno scorso quando era in posizione 85. La ricerca, per quest’anno svolta ancora sulle “vecchie” 107 province si articola in sei settori costituiti ognuno da sei indicatori: tenore di vita; affari e lavoro; servizi ambiente e salute; popolazione; ordine pubblico; tempo libero. Ecco nel dettaglio, le posizioni assunte dalla provincia di Lecce, settore per settore. Accanto ad ogni indicatore, è riportata la posizione “parziale”. Affari e lavoro Totale per settore: 96 Incidenza % delle sofferenze sui prestiti – 2011: 53 Imprenditori 18-29 anni x mille della stessa età: 67 Imprese registrate/100 abitanti – sett. 2012: 87 Rapporto impieghi/depositi – 2011: 89 Quota delle esportazioni sul Pil – 2011: 90 Tasso di disoccupazione – 2011: 101 Ordine pubblico Totale per settore: 67 Scippi/rapine/borseggi/100mila abit. – 2011: 9 Truffe e frodi inform. ogni 100mila abit. – 2011: 57 Furti in casa ogni 100mila abitanti – 2011: 69 Estorsioni ogni 100mila abitanti – 2011: 79 Furti d'auto ogni 100mila abitanti – 2011: 85 Variazione trend delitti totali – 2007/2011: 88 Popolazione Totale per settore: 96 Laureati 2011 ogni mille giovani 25-30 anni: 10 Divorzi e separazioni ogni 10mila famiglie – 2010: 26 Nati vivi ogni mille abitanti – 2011: 78 Numero di abitanti per kmq – 2011: 86 Variaz. % quota giovani su popolazione – 2002-11: 94 Immigrati regolari in % su popolazione – 2011: 94 Servizi ambiente salute Totale per settore: 74 Diff. Tra mese più caldo e più freddo – 2011/2012: 21 Indice di copertura della banda larga – 2011: 28 Tasso di emigrazione ospedaliera (in %) – 2010: 51 Indice Legambiente Ecosistema urbano – 2012: 73 Cause evase su nuove e pendenti – 1° sem. 2011: 79 Asili comunali in % su utenza 0-3 anni – 2011: 90 Tempo libero Totale per settore: 69 Indice di creatività – 2011: 35 Librerie ogni 100mila abitanti – sett. 2012: 36 N° presenze per abitante – 2010: 40 Ristoranti e bar ogni 100mila abitanti – sett. 2012: 69 N° spettacoli ogni 100mila abitanti – 2011: 73 Indice di sportività – agosto 2012: 83 Tenore di vita Totale per settore: 104 Costo casa euro/mq semicentrale – settembre 2012: 30 Spesa pro capite in euro veicoli/elet./mobili/pc – 2011: 89 Depositi per abitante in euro – 2011: 91 Importo medio pensione/mese in euro – 2011: 97 Indice Foi costo vita (con tabacchi) – 2011: 101 Pil pro capite in euro – 2011: 101

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!