Scioperi a raffica. Oggi tocca all’Alcar

Lecce. I 200 dipendenti dell’azienda dell'indotto Fiat Industrial incroceranno le braccia per quattro ore

LECCE – Non si frena l’ondata di scioperi e manifestazioni che ha travolto il Salento. E dopo il sit in e lo sciopero di otto ore che ieri hanno visti protagonisti i 142 operai della Rossi Spa, azienda che si occupa di riduttori di velocità per le produzioni industriali ed eoliche, costretti in cassa integrazione a rotazione, oggi è la volta dei dipendenti dell'Alcar di Lecce, azienda dell'indotto Fiat Industrial. Sono circa 200 ed hanno proclamato, insieme a Fiom Cgil, Fim Cisl e Uilm Uil, quattro ore di sciopero a causa dei preoccupanti ritardi nella corresponsione degli stipendi da parte dell'azienda. Sono previsti anche dei presidi dei lavoratori davanti ai cancelli dello stabilimento (situato nella zona industriale di Lecce), dalle ore 11.30 alle ore 14.30. I lavoratori dell'Alcar hanno incrociato le braccia per due ore già nella giornata di ieri, e, se neanche oggi dovessero ottenere risposte certe da parte dell'azienda, protrarranno lo sciopero anche domani, per la durata di otto ore.

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

Info sull'autore

Il Tacco d’Italia. Testata giornalistica

Articoli correlati