La ricerca teatrale a Milano parla leccese

GUARDA IL VIDEO. Milano. Barbara Toma, neo direttora di uno dei principali teatri di ricerca italiani presenta la 'sua' stagione e la sua idea di teatro. A prezzi da precari

MILANO – L’invito è a fidarsi di lei. Perché il suo obiettivo è uno solo: fare in modo che in Italia si parli di danza e di teatro. Barbara Toma, 39 anni, è la nuova direttora artistica del teatro sperimentale PimOff di Milano. Praticamente l’unico luogo per la sperimentazione teatrale a Milano. Ed è salentina. Il nuovo incarico è una grande soddisfazione – è la prima volta che la direzione artistica dell’intera stagione, e non solo quella della stagione di danza, viene affidata ad una coreografa, donna, con uno staff di sole donne (dieci in tutto) – ma anche una grande responsabilità. Ed ecco allora che il titolo di questa stagione artistica è “Chi non ama il teatro viene al PimOff”. Una vera e propria provocazione. Rivolta a coloro che non amano il teatro e che preferirebbero restare in casa, magari a guardare la tivù. L’invito è ad andare al teatro milanese ed a dare i propri suggerimenti, a consigliare come migliorarlo, come renderlo più interessante per tutti. Ma la provocazione è rivota anche agli “addetti ai lavori”, quelli del mestiere. Anche loro, con la loro esperienza, possono contribuire al miglioramento della stagione. Che si crea e si sviluppa dalla sinergia che si crea. Perché la condivisione è uno dei pilastri che Barbara ha dato al “suo” PimOff. Gli altri pilastri sono la formazione, la possibilità e la presa di coscienza. Che sviluppano in un fitto cartellone di spettacoli, incontri e laboratori. A prezzi per tutti: da un euro a 5 euro all'ora per i corsi. E solo 10 euro per gli spettacoli (se si compra il carnet, si paga solo 5 euro a spettacolo ed un euro all'ora per la formazione per tutto l'anno). Lo scorso lunedì Barbara ha presentato la “sua” stagione teatrale a Palazzo Marino, a Milano. E la sua stagione teatrale parla salentino. Ad aprirla c’è infatti Ippolito Chiarello, di Nasca Teatri di Terra, con il suo “FANCULOPENSIER'OFF – Barbonaggio teatrale”, un evento che si svolge per strada, nelle piazze, librerie, musei, in luoghi non teatrali, nel quale lo spettacolo viene venduto a pezzi ai passanti o agli avventori. La presentazione della stagione artistica al PimOff: Ecco il calendario complete della Stagione: OTTOBRE giov 11 e ven 12 ore 13.00 e 17.00 – sab 13, dom 14 e lun 15 ore 17.00 (teatro) PRIMA MILANESE Ippolito Chiarello Nasca Teatri di Terra FANCULOPENSIER'OFF Barbonaggio teatrale Fanculopensier’off / barbonaggio teatrale è un evento che si svolge per strada, nelle piazze, librerie, musei, in luoghi non teatrali, nel quale lo spettacolo viene venduto a pezzi ai passanti o agli avventori. dom 14 e lun 15 ore 20.45 (teatro) FANCULOPENSIERO – STANZA 510 Cosa accade se si vuole pronunciare il fatidico “fanculo” e provare a mettere in scena un'altra vita possibile? A seguire incontro con l’artista. dom 21 ore 19.00 incontro con Danio Manfredini a seguire dibattito ‘Un altro teatro possibile – il teatro della resilienza creativa’ dom 28 e lun 29 ore 20.45 (danza) PRIMA MILANESE Riccardo Buscarini SEGMENTS + CAMEO Cameo è un elegante trio dalle atmosfere noir. Un dinamico, surreale e misterioso thriller che ha come fine ultimo una riflessione sulla percezione dello spettatore contemporaneo. In Segments due performer si affrontano in una partita a scacchi che diventa simbolo della tensione e del conflitto sullo spazio personale. Mentre questo viene costantemente manipolato dai due, il pubblico prende parte all’azione come spettatore e protagonista. NOVEMBRE lun 5 ore 19.00 (festival) Anteprima festival PULSI_PIT STOP#1 Aperitivo + spettacolo + musica dal vivo Improvvisazione per uno spettatore alla volta da sab 10 a lun 12 ore 20.45 (teatro) PREMIO SCENARIO 2011 Matteo Latino – T/S Teatrostalla INFACTORY Due uomini giunti alla propria maturità di trentenni rivivono le loro precarietà e condizione d’isolamento sociale, attraverso la metafora (crudele) di due vitelli costretti alla stabulazione fissa, in attesa della loro macellazione… Dom 18 ore 19 Incontro con Armando Punzo “La Compagnia della Fortezza – storia di un’utopia realizzata” a seguire proiezione docu-film “Mi interessa Don Chisciotte” di Lavinia Baroni dom 25 e lun 26 ore 20.45 (danza) PRIMA MILANESE Ambra Senatore / Antonio Tagliarini BIS Un duetto leggero, ironico e coinvolgente che indaga la tensione umana verso la perfezione e la frustrazione che ne consegue. Uno spettacolo immediato e gradevole che si contraddistingue per le sfumature non-sense tipiche dei lavori di Ambra e Antonio. DICEMBRE dom 2 ore 19.00 Incontro: come e perché investire sulla danza? L'importanza della danza nella vita di tutti. A seguire proiezione docu-film “Destino” (Russel Maliphant/Hofesh Shechter) lun 3 dalle ore 19.00 (danza) Palco aperto danza lombarda dom 16 ore 19.00 Incontro con Pippo Delbono A seguire presentazione e proiezione film “AMORE CARNE” e “GRIDO” in presenza degli artisti. da mer 19 a ven 21 ore 20.45 (teatro) ANTEPRIMA ITALIANA Compagnia degli scarti LA SERVA PADRONA-PERGOLESI WAS A FUCKIN’ ROCKSTAR Una riflessione sul tema del potere domestico, intimo, nel quale i protagonisti sono quelli del celebre intermezzo buffo di Giovan Battista Pergolesi. Le arie di Pergolesi diventano pezzi ruvidi, rabbiosi, punk che accompagnano la tensione crescente tra i tre personaggi fino alla catarsi finale. 2013 GENNAIO dom 13 ore 19.00 Incontro con i protagonisti di A NOME TUO intorno al tema della dignità e della libertà di decidere sulla propria vita a seguire proiezione da ven 18 a lun 21 ore 20.45 (teatro) DEBUTTO Produzione PiM Spazio Scenico A NOME TUO liberamente tratto dall'omonimo romanzo di Mauro Covacich (Giulio Einaudi Editore) Una storia che affronta i temi dell’oggi, uno spettacolo per accompagnare e arricchire una riflessione sul nostro sempre più urgente bisogno di definire i confini della nostra dignità, i nostri diritti e la nostra libertà. sab 19 ore 17.00 A nome vostro Dibattiti letture e proiezioni intorno al tema dell’eutanasia dom 27 e lun 28 ore 20.45 (danza) Giorgio Rossi / Sosta Palmizi ALMA Dedicato ad Andrea Pazienza e Cesare Pavese, Alma tocca sentimenti come l’amore, la solitudine e la sensazione della morte. Verte sul contrasto e l’opposto che è in noi e il desiderio di reagire a questa inesorabile condizione. Come la poesia la danza diventa metafora dell’esistenza. Giorgio Rossi danza, danza, danza, danza… FEBBRAIO da sab 9 a lun 11 ore 20.45 (teatro) Daria Deflorian / Antonio Tagliarini REALITY Realtà, reality senza show, senza pubblico. Avere il quotidiano come orizzonte. Come Janina Turek, che per oltre cinquant’anni ha annotato minuziosamente i dati della sua vita. 748 quaderni trovati alla sua morte dalla figlia ignara ed esterrefatta. Per sua scelta personale, aveva cominciato intuitivamente a nobilitare il proprio trantran quotidiano. Perché? dom 17 ore 19.00 incontro performativo CORRERE COI TACCHI ROSSO SANGUE con MILENA COSTANZO a seguire proiezione dom 24 e lun 25 ore 20.45 (danza) PRIMA MILANESE Compagnia Zappalà Danza PRE-TESTO 1: NAUFRAGIO CON SPETTATORE Due danzatori e due musicisti per un lavoro sull’emigrazione/immigrazione e sul rapporto che noi bianchi/occidentali abbiamo nei confronti del popolo migrante. MARZO da sab 9 a lun 11 ore 20.45 (teatro) P R E M I O U B U 2011 Costanzo / Rustioni LUCIDO di Rafael Spregelburd Una commedia moderna che narra di una strana famiglia toccando temi universali. Un’opera originale, scritta come un meccanismo a orologeria perfetto, piena di humour nero, dialoghi ingegnosi e pirotecnici. Alla fine tutti dovremo trovare un ordine là dove non c’è. dom 17 ore 19.00 Dibattito: Scrittura e teatro Sulla nuova scrittura e la nuova critica teatrale dom 24 e lun 25 ore 20.45 (danza) DEBUTTO ITALIANO Howool Baek FADE + NOTHING FOR THE BODY Fade è la storia di una coppia narrata attraverso un linguaggio preciso del corpo circoscritto nei confini di una sedia. NOTHING for body è un lavoro dedicato esclusivamente al corpo. Questo diventa il palcoscenico di dita e piedi e di delicati movimenti all’interno di uno spazio costruito dal corpo stesso. APRILE MESE DELLA DANZA dom 7 e lun 8 ore 20.45 (danza) Compagnia Abbondanza / Bertoni LE FUMATRICI DI PECORE Patrizia e Antonella ci parlano del teatro, di cosa significa scegliersi uno spazio dove cominciare, della fiducia che è necessaria per percorrere un tratto di vita assieme, di ciò che si può scoprire nell’altro. (F. Pedroni, Il manifesto, 3 Luglio 2011) dom 28 ore 19.00 Dibattito: Tecnica e danza di ricerca. A seguire incontro con Valter Venditti e proiezione “Il Maestro” di Lia Courrier e Cristiano Mugetti. lun 29 dalle ore 19.00 (danza) Palco aperto danza lombarda MAGGIO dom 5 ore 19.00 conferenza spettacolo Bhuvaneshwari. Riti e culti femminili nella danza Odissi / Il tamburo dei re La musica e la danza dell'India con Paolo Pacciolla e Luisa Spagna a seguire dibattito Percorsi tra tradizione e ricerca dom 12 e lun 13 ore 20.45 (teatro) PRIMA MILANESE Fiorenza Menni / Teatrino Clandestino CIVILE Civile compone e connette incursioni di giovani cittadini che hanno scelto di farsi attori, svelando le molle che li hanno mossi in questa direzione. Una riflessione sulle gravi e violente involuzioni culturali di alcune direzioni del contemporaneo. Il 13 Maggio dopo lo spettacolo seguirà presentazione pubblica del lavoro svolto con i partecipanti del laboratorio “Alto” dom 26 e lun 27 ore 20.45 (danza) DEBUTTO ITALIANO Simon Tanguy GERRO, MINOS & HIM Tre uomini catapultati in una stanza vuota cercano di capire come passare il loro tempo insieme. Sono intrappolati in una voragine di urla, piccole danze, scene d'amore kabuki e canti tribali. Il pubblico assiste ad un flusso di energia in continuo cambiamento, tanto potente da confondere le idee. GIUGNO da ven 7 a lun 11 ore 20.45 (teatro) Produzione PiM Spazio Scenico MELODIA PER UNA NOTA SOLA Una riflessione sulla solitudine. Sul difficile equilibrio tra realizzazione professionale e personale. E, soprattutto, una riflessione sul nostro eterno, irrisolvibile, bisogno d’amore. Col quale ci ritroviamo sempre a fare i conti. Per fortuna. dom 16 ore 20.45 (danza) Presentazione lavori degli allievi di composizione coreografica

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment