Tentato omicidio a Squinzano. Preso Milito

Squinzano. La vittima l’aveva indicato come il suo aggressore. I carabinieri l’hanno rintracciato alla periferia di Brindisi

SQUINZANO – E’ stato arrestato dai carabinieri del Nucleo investigativo di Lecce che lo ritengono responsabile del tentato omicidio di Luca Greco, 40enne di Squinzano, dello scorso 8 settembre. Salvatore Milito, anche lui 40enne ed anche lui di Squinzano, rintracciato alla periferia di Brindisi, risponde dunque dell’accoltellamento di Greco avvenuta presso l’abitazione di quest’ultimo in contrada Carli, tra Squinzano e Trepuzzi. E’ stata le stessa vittima, in queste settimane, a fare il suo nome, scagionando Marino Manca, che era stato arrestato assieme a lui, subito dopo l’accaduto, e poi rilasciato per assenza di indizi sufficienti. Greco era stato arrestato, perché durante la perquisizione della villa, era stato trovato in possesso di 40 grammi di cocaina; e rilasciato perché non vi erano prove che la droga fosse di sua proprietà e non di Manca.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment