C’è la tivù, Tito Schipa raddoppia

Lecce. Per la registrazione di una puntata di “TiCiPortoIo” in onda su La7, oggi si potrà ascoltare la voce del tenore leccese a mezzogiorno ed anche alle 16

LECCE – La voce di Tito Schipa raddoppia. Almeno per un giorno. Oggi alle ore 16, l’Usignolo tornerà a far ascoltare la sua splendida melodia da Palazzo Carafa, per la gioia di cittadini e turisti. Come è noto, ogni giorno, a Mezzogiorno in punto, in piazza S. Oronzo, si ode per alcuni minuti una canzone del grande tenore leccese. Per esigenze televisive legate alla trasmissione realizzata da La7 “TiCiPortoIo”, in onda ogni domenica alle ore 10, a partire dal prossimo mese di ottobre, eccezionalmente per la giornata di domani si potrà ascoltare la voce di Tito Schipa non solo alle ore 12 ma anche alle ore 16. “TiCiPortoIo” è un viaggio on the road da Nord a Sud per riscoprire il territorio e la cultura gastronomica, ma anche un viaggio che diventa un pretesto per conoscere l’Italia sotto l’aspetto paesaggistico, culturale, territoriale ed artistico. L’obiettivo, dunque, è quello di promuovere il territorio, l’arte, la storia, le tradizioni italiane: una video-guida ricca di consigli per trascorre un weekend speciale. A Lecce, a bordo di una Fiat 500, giungeranno i due conduttori della trasmissione, Michela Rocco di Torrepadula Mentana e Gianfranco Vissani. A fare da Cicerone sarà invece il critico d’arte Toti Carpentieri.

Sostieni il Tacco d’Italia!

Abbiamo bisogno dei nostri lettori per continuare a pubblicare le inchieste.

Le inchieste giornalistiche costano.
Occorre molto tempo per indagare, per crearsi una rete di fonti autorevoli, per verificare documenti e testimonianze, per scrivere e riscrivere gli articoli.
E quando si pubblica, si perdono inserzionisti invece che acquistarne e, troppo spesso, ci si deve difendere da querele temerarie e intimidazioni di ogni genere.
Per questo, cara lettrice, caro lettore, mi rivolgo a te e ti chiedo di sostenere il Tacco d’Italia!
Vogliamo continuare a offrire un’informazione indipendente che, ora più che mai, è necessaria come l’ossigeno. In questo periodo di crisi globale abbiamo infatti deciso di non retrocedere e di non sospendere la nostra attività di indagine, continuando a svolgere un servizio pubblico sicuramente scomodo ma necessario per il bene comune.

Grazie
Marilù Mastrogiovanni

SOSTIENICI ADESSO CON PAYPAL

------

O TRAMITE L'IBAN

IT43I0526204000CC0021181120

------

Oppure aderisci al nostro crowdfunding

Leave a Comment